Sudafrica: calcio e popolo

Ieri (giovedì 10 giugno) tutti gli occhi del mondo erano puntanti sullo storico stadio Orlando di Soweto dove un mega concerto di musica internazionale ha fatto da apripista all’inizio della coppa del mondo di calcio 2010.

I cantanti e le celebrità che erano a dozzine, sia quelle africane che non, hanno espresso i propri messaggi confezionati con note musicali e piccoli commenti.

L’unione del calcio e della musica ha fatto si’ che migliaia di spettatori ballassero e saltassero nello stadio mentre i cantanti davano il ritmo con le loro canzoni.

“Il calcio fa incontrare le persone…,” ha ricordato il presidente della FIFA all’enorme folla che attendeva.

“L’Africa sta dimostrando di essere capace di ospitare eventi di ogni grandezza,” ha detto il presidente del Sudafrica, Jacob Zuma.

“L’Africa sta ospitando questo torneo. Il Sudafrica e’ il palco (…),” ha aggiunto mentre la folla applaudiva innalzando tante bandiere di diverse nazioni.

Una vera testimonianza, forse, del fatto che il Sudafrica e’ la nazione arcobaleno.

Col concerto di Soweto che e’ iniziato con il famoso jazzista sudafricano, Hugh Masekela, il grande evento e’ già iniziato.

La gente e’ piena di gioia aspettando l’inizio dei veri giochi che hanno inizio oggi (venerdì).

“Sto sognando, sto sognando. E’ cosi’ bello – svegliatemi!”, ha detto Desmond Tutu, premio Nobel per la pace vestito con una maglietta gialla, quella del Sudafrica e un cappellino intonato.

E’ tutto qua il significato. Dare alla gente un motivo per gridare, ridere e sentirsi parte della grande famiglia dell’umanità.

Non chiudere gli occhi; il divertimento e’ appena iniziato in Sudafrica.

Ewanfoh Obehi Peter

Articolo interessante? Aiutaci a crescere con una donazione via Paypal o tramite Iban: IT97M36000032000CA005648709

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.