Inizia domani 20-09 il festival del cinema SIEFF

AL VIA DOMANI CON L’INAUGURAZIONE UFFICIALE E LE PRIME PROIEZIONI IN ARRIVO DA TUNISIA, CINA, INDIA, TURCHIA E ITALIA IL SARDINIA INTERNATIONAL ETHNOGRAPHIC FILM FESTIVAL (SIEFF).

LA RASSEGNA GIUNTA ALLA QUINDICESIMA EDIZIONE OSPITA 49 FILM IN CONCORSO DA 25 NAZIONI.

NUORO. Tutto pronto all’auditorium dell’ISRE di via Mereu per l’inizio del “Sardinia International Ethnographic Film Festival” (SIEFF), XV Rassegna Internazionale di Cinema Etnografico, organizzata dall’Istituto Superiore Etnografico della Sardegna.

Domani, lunedì 20 settembre, SIEFF apre i battenti con la cerimonia inaugurale prevista per le 16 con gli interventi di Salvatore Liori, Presidente dell’ISRE, Alessandro Bianchi, Sindaco di Nuoro e Maria Lucia Baire, Assessore regionale della Pubblica Istruzione, Beni culturali, Informazione, Spettacolo e Sport.

In mattinata, alle 10, dopo la presentazione del programma del festival da parte del direttore dell’ISRE Paolo Piquereddu, inizia la proiezione dei primi due film in concorso con le prime due pellicole della giornata.

Torna dunque in città SIEFF, il festival biennale che rappresenta uno dei più importanti focus a livello mondiale sul cinema Etnografico capace di far convergere in città i nomi più importanti del settore per un appuntamento, che anche in questa quindicesima edizione, sarà caratterizzata dallo scambio tra culture diverse, ma capaci di arricchirsi dal confronto.

Tanti e tutti degni di interesse gli argomenti che verranno trattati negli oltre cinquanta film presenti nella rassegna dalla chiara visione etnoantropologica:

  • dalla religione,
  • alla musica,
  • alla politica,
  • alle piccole e grandi storie da ogni angolo del pianeta,
  • alle feste,
  • al lavoro, passando poi
  • al rapporto dell’uomo con la natura,
  • alle vicende di integrazione spesso difficile tra diverse culture,
  • ai problemi dei bambini.

Un viaggio davvero intorno al mondo reso ancora più suggestivo e intrigante dalla forza delle immagini e dei dialoghi nelle lingue più disparate capaci di raccontare storie significative e originali da venticinque paesi diversi dai vari continenti.

Sono complessivamente 49 i film in concorso sui 324 pervenuti all’attenzione del comitato di selezione (formato da David MacDougall, regista-etnografo e docente universitario a Canberra, Marc Henri Piault, antropologo e presidente del Comité du Film Ethnographique di Parigi e Paolo Piquereddu, direttore generale dell’ISRE).

In pratica quest’anno sono 11 le pellicole in più rispetto alla passata edizione (erano 38 nel 2008).

5 invece le produzioni fuori concorso che verranno presentate durante le giornate della rassegna per un totale di 50 ore di proiezione nell’auditorium dell’ISRE di via Mereu.

IL PROGRAMMA DELLA PRIMA GIORNATA DI SIEFF (LUNEDI’ 20 SETTEMBRE)

  • Alle 10, 00, Presentazione del PROGRAMMA DEL Festival da parte del direttore dell’ISRE Paolo Piquereddu.
  • Alle 10. 30, prima proiezione della rassegna con il film tunisino Vivre Ici / Vivere qui di Zran Mohamed | 2009 | Tunisia | 124min.

La pellicola narra la vicenda del droghiere ebreo Simon, da sempre il confidente, il guaritore e la memoria degli abitanti di Zarzis, una cittadina nel sud-est della Tunisia.

Il suo negozio è un luogo d’incontro nel quale ciascuno esprime la propria visione del mondo.

Il viaggio dal Nord d’Africa prosegue in Cina con Of Shadows and Men Aurélien Foucault e Cédric Quennesson | 2008 | Francia | 23min

A Yunmeng, città rurale della provincia di Hubei (Cina), in un teatro delle ombre gli anziani s’incontrano, giocano a carte e bevono tè, tra le ombre del passato.

Nel pomeriggio, alle 16 è invece in programma la CERIMONIA INAUGURALE del SIEFF festival con gli interventi di Salvatore Liori, Presidente dell’ISRE, Alessandro Bianchi, Sindaco di Nuoro e Maria Lucia Baire, Assessore regionale della Pubblica Istruzione, Beni culturali, Informazione, Spettacolo e Sport.

Sarà poi il professor Antonio Marazzi dell’Università degli studi di Padova a tenere una relazione ufficiale sull’intrigante argomento “I sensi al cinema”.

Seguiranno, dalle 17, le seguenti proiezioni:

  • In Altro Mare. Franco La Cecla | 2010 | Italia | 55min Il film descrive l’eroica attività di pesca nei freddissimi e nebbiosi banchi di Saint Georges che la comunità dei pescatori siciliani di Terrasini, immigrati da cinque generazioni conduce ai bordi dell’Atlantico.
  • Do Din ka Mela / A Two Day Fair Kizhavana Jayasankar e Anjali Monteiro | 2009 | India | 60min “Niente al mondo durerà – non è che una fiera di due giorni” canta Mura Lala Fafal accompagnato al Jodiya Pava (flauto doppio) da Kanji, suo nipote.

Il film è un viaggio di due giorni nella musica e nella vita quotidiana di questo duo zio – nipote sullo sfondo della Grande Rann di Kutch, nello stato occidentale indiano del Gujarat.

Le proiezioni riprendono dalle ore 21 con altri due seguenti film

  • Carnival King of Europe Michele Trentini e Giovanni Kezich | 2009 | Italia | 22min Il regno di Carnevale, solo in apparenza sregolato ed effimero, si può considerare uno dei più estesi e duraturi nella storia del continente europeo, e Carnevale stesso un vero e proprio Re d’Europa.
  • Muezzin Sebastian Brameshuber | 2009 | Austria, Turchia | 85min I muezzin cantano il richiamo alla preghiera dai minareti delle moschee turche per cinque volte al giorno. Una volta all’anno i muezzin di tutto il paese si riuniscono per misurare le loro abilità in gare di richiamo alla preghiera. Il film segue i partecipanti e i sostenitori della prestigiosa gara.

Articolo interessante? Aiutaci a crescere con una donazione via Paypal o tramite Iban: IT97M36000032000CA005648709

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.