I prossimi incontri con Isoke Aikpitanyi

14 – 15 giugno SARDEGNA rinviato

Tour
Alcuni amici mi hanno invitata a partecipare ad un minitour,un altro tour della Sardegna: è con rammarico, però, che devo spostare questi appuntamenti perché non riesco proprio a collegarli con gli altri che era già definiti da tempo: me ne scuso in particolare con Cesare che si sta dando un gran da fare…ma siccome non mi piace usare l’aereo, il viaggio in nave per la Sardegna richiede due giorni solo per andare e tornare.

15 – 16 giugno – VERONA

Tappa intermedia del viaggio verso Bolzano; Isoke incontrerà le redattrici di Combonifem e alcune ragazze nigeriane sue collaboratrici nella realizzazione dell’indagine

17 – 18 – 19 giugno – BOLZANO

La lunga marcia della non violenza
Evento chiave dell’impegno di isoke nel mese si maggio è questo convegno. Isoke apre i lavori del Convegno in occasione del 50° anniversario della marcia della Pace Perugia-Assisi, venerdì 17, alle ore 20 e 30 intervenendo sul tema “Mediterraneo” con Adel Jabbar, sociologo ricercatore iracheno, Nandino Capovilla di Pax Christi.

21 – 22 giugno – MILANO
Tappa intermedia del viaggio di rientro ad Aosta di Isoke: incontrerà le donne della associazione ABCD e alcune ragazze nigeriane sue collaboratrici nella realizzazione dell’indagine

25 giugno – PONT – SAINT – MARTIN (AOSTA)

Giornata per la Pace
Isoke partecipa alla giornata promossa dalle donne provenienti dalla Costa d’Avorio contro la guerra e la guerra civile che insanguina la Costa d’Avorio

26 giugno – PINEROLO
Festa del PRBC
In occasione del compleanno di Isoke, come ogni anni si farà festa, una scampagnata – insomma – alla quale tutti sono invitati, purché confermino la loro partecipazione. Potrebbe essere l’occasione per una gita di quelli che abitano lontani e magari si trattengono per la notte o per un paio di giorni…fatevi vivi. Ovviamente si discuterà, si faranno confronti e progetti.

Contatti

isoke.aikpitanyi@gmail.com

documentazioni

1) BOLZANO

CONVEGNO NAZIONALE

Centro per la Pace del Comune di Bolzano,
Movimento Nonviolento Italiano, Pax Christi Italia, Tavola per la Pace

LA LUNGA MARCIA
DELLA NONVIOLENZA
Aldo Capitini e i 50 anni della Perugia-Assisi

BOLZANO, 17-19 giugno 2011
Teatro Lucio Battisti, via Santa Geltrude 1

Per tre giorni Bolzano sarà la capitale italiana della nonviolenza. Il Centro per la Pace del Comune organizza, insieme al Movimento nonviolento italiano, a Pax Christi Italia e alla Tavola per la Pace, uno dei momenti più intensi per le celebrazioni dei 50 anni del Movimento nonviolento e della Marcia per la Pace Perugia-Assisi fondati da un grande intellettuale italiano: Aldo Capitini.

Bolzano, città-ponte fra Mediterraneo e Mitteleuropa, si propone dunque come città della pace e della mutua fecondazione fra culture diverse. Qui le varie articolazioni della nonviolenza si troveranno per lanciare un messaggio forte e per dire che la pace è ancora possibile, che la giustizia è possibile, che la nonviolenza non è soltanto un postulato della coscienza morale, ma è l’unica istanza davvero politica capace di far uscire l’uomo dalla logica dell’homo homini lupus e aprire la stagione dell’homo homini amicus. E’ questo il “futuro amico”, declinato da Alexander Langer.

Proprio cinquant’anni fa, nel chiudere la prima marcia della pace Perugia-Assisi, Aldo Capitini scrisse: «Aver dimostrato che il pacifismo, che la nonviolenza, non sono inerte e passiva accettazione dei mali esistenti, ma sono attivi e in lotta, con un proprio metodo che non lascia nemmeno un momento di sosta nella solidarietà che suscita e nelle noncollaborazioni, nelle proteste, nelle denunce aperte, è un grande risultato della Marcia».

Il convegno, oltre a fare il punto sulle derive violente di oggi e sulle resistenze nonviolente (Mediterraneo, Libia, conflitti ancora aperti in tante parti del mondo, ma anche le economie di guerra) vuole ripercorrere il cammino di questi cinquant’anni dove sono cambiati molti scenari, dalle lotte per l’obiezione di coscienza alle nuove strade intraprese del servizio civile, alle nuove prospettive che si aprono sui corpi civili di pace. E poi ci sono gli impegni per la legalità, per i diritti umani, per una accoglienza rispettosa degli stranieri, per una ecosofia, come la pensava Raimon Panikkar, ossia una sapienza della terra che fosse non solo un aspetto della razionalità (ecolo-logia) ma anche del cuore, dell’anima.

Di qui l’impegno nonviolento per la difesa dell’acqua come bene essenziale, il rifiuto del nucleare (sullo sfondo oltre Chernobyl e Fukushima, il funfo atomico di Hiroshima e Nagasaky, città simbolo della guerra e della violenza)

Ma sarà anche l’occasione per ricordare i grandi maestri che ci hanno tracciato la strada, da Aldo Capitini a Danilo Dolci, da padre Ernesto Balducci a don Lorenzo Milani, da don Primo Mazzolari a Lanza del Vasto, da don Tonino Bello ad Alexander Langer (questi ultimi due proprio a Bolzano il 31 dicembre del 1989, durante la marcia per la pace di fine anno organizzata da Pax Christi, lanciarono un appassionato e accorato appello affinché si rinunciasse a bombardare
l’Iraq in quella che poi è stata divenne la tempesta nel deserto).

Molti gli ospiti che si alterneranno sulla tribuna del teatro Battisti. Ci sarà anche una serata musicale con la Magical Mystery Orchestra, che proporrà uno spettacolo intenso di rivisitazione delle canzoni “pacifiste” dei Beatles.

La sede del convegno sarà il Centro per la Formazione professionale (via Santa Geltrude 1 – BOLZANO, quartiere Oltrisarco).

 

2) PINEROLO

CONGRESSO DEL PRBC
24-25-26 GIUGNO 2011

Carissime tutte e carissimi tutti,

abbiamo importanti decisioni da assumere per continuare il nostro lavoro.

Sarebbe necessario che ci riunissimo in Congresso, come abbiamo fatto ogni anno, ma non possiamo nasconderci le difficoltà che incontriamo a livello organizzativo.

Il problema sono gli impegni di che si sovrappongono per tutti e la lontananza tra tutte e tutti noi.

I nostri frequenti spostamenti in giro per l’Italia ci permettono – in verità – di incontrare amici vecchi e nuovi, ma non di svolgere un incontro al quale partecipino tanti provenienti da località diverse e lontane.

Per questa ragione abbiamo pensato di svolgere il Congresso 2011 seguendo tre diverse modalità:

La prima è quella di convocare una riunione ad Aosta che è stato il nostro centro propulsore per oltre dieci anni, auspicando che molti possano esserci. Poiché, però, Aosta è lontana per tutti, tranne che per Isoke e per me, abbiamo pensato alla possibilità alternativa di svolgere questa riunione a Pinerolo, dove sta nascendo un nostro gruppo operativo molto importante. Stiamo pensando a convocare questo “Congresso” a Pienrolo, in occasione del compleanno di Isoke che cade il 24 giugno e che ogni anno festeggiamo.

La seconda è quella di svolgere incontri “congressuali” nelle località che fanno parte del tour di Isoke, togliendo alla presentazione il tempo per alcune verifiche nostre nostre.

La terza è la raccolta di suggerimenti, proposte, considerazioni, impegni per via informatica: a tutti chiediamo, quindi, di scriverci – AL PIU’ PRESTO –utilizzando i nostri due indirizzi più noti claudio.magnabosco@gmail.com e isoke.aikpitanyi@gmail.com.

Riteniamo che entro fine giugno sia indispensabile ripartire con un piano operativo che sia concreto rispetto alle attività di accoglienza di ragazze vittime della tratta attività di testimonianza pubblica e di presentazione di libri e documenti attività di comunicazione attraverso siti, blog, ecc.

Per il compleanno di isoke, faremo festa, come ogni anno, ma coglieremo l’occasione anche per discutere le nostre coSe: per questo vi invitiamo a non mancare.

Articolo interessante? Aiutaci a crescere con una donazione via Paypal o tramite Iban: IT97M36000032000CA005648709

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.