DICHIARAZIONI DEL GOVERNO CONTRO ISRAELE: CONDANNA

La Federazione Sionista Sudafricana respinge con pieno disprezzo la dichiarazione del Governo Sudafricano che condanna le “attività di insediamento” di Israele a Gerusalemme Est e “la campagna di Israele per espellere e dislocare i residenti originari dalla Città”, e che fa appello al Governo israeliano perché “interrompa le attività che sono una reminiscenza delle deportazioni forzate dell’apartheid e riprenda le negoziazioni immediatamente”.

Il Governo Israeliano ha il diritto di permettere la naturale espansione del sobborgo di Gilo verso Gerusalemme est.

La popolazione, che sia ebrea o araba, è stata allontanata dalle abitazioni semplicemente perché quelle case sono illegali.

Ogni incremento nel ciclo della violenza nella regione verrà dalla componente estremista palestinese, decisa ad assicurarsi a tutti i costi che la pace rimanga inafferrabile.

La Federazione Sionista Sudafricana fa notare che il Governo Sudafricano non ha mai condannato pubblicamente Hamas, che ha colpito incessantemente per 8 anni il sud di Israele con razzi e mortai, mettendo così a rischio la vita di più di 1 000 000 di innocenti civili israeliani.

Non ha nemmeno condannato l’Iran, un membro delle Nazioni Unite, per le sue minacce contro Israele e la sua determinazione a distruggere il Paese e a istigare al tempo stesso al genocidio contro i suoi cittadini.

La leadership estremista palestinese ha da tempo e ancora dimostrato la propria volontà di non entrare in alcun genere di negoziato con il Governo israeliano.

Senza un partner per la pace, Israele non può avanzare in quella direzione.

La Federazione Sionista Sudafricana è sconvolta dal fatto che il Governo sudafricano paragoni la situazione in Israele con “le deportazioni forzate dell’apartheid”.
Il regime dell’apartheid era radicalmente immorale: per il Governo sudafricano paragonare le due situazioni dimostra una mancanza di comprensione di entrambe e contemporaneamente deride la tragedia dell’apartheid.

La Federazione Sionista Sudafricana è enormemente preoccupata del perché il Governo sudafricano abbia rilasciato questa dichiarazione dura e faziosa, che non farà altro che creare e accrescere le tensioni tra la comunità ebraica locale e la componente sudafricana simpatizzante verso i radicali Palestinesi.

La Federazione Sionista Sudafricana condanna l’applicazione di metri diversi usata solo contro Israele dal nostro Governo; e chiede ancora perché Israele venga sempre giudicata con criteri differenti dal resto del mondo.

Fonte: iol online

Articolo interessante? Aiutaci a crescere con una donazione via Paypal o tramite Iban: IT97M36000032000CA005648709