AFRIFORUM IN TRIBUNALE SUL PATTO SA – ZIMBABWE

Un accordo bilaterale di promozione e protezione degli investimenti tra Sud Africa e Zimbabwe è incostituzionale e contro di esso verrò presentato un ricorso in tribunale, ha dichiarato mercoledì Afriforum.

“Esso esclude gli agricoltori deprivati in passato delle proprietà come risultato di un’acquisizione forzata, di espropriazione di terreni”, ha detto il rappresentante legale Willie Spies durante una conferenza stampa a Pretoria.

Egli ha dichiarato che la firma dell’accordo, programmata per venerdì, verrà impugnata e ricusata di fronte all’Alta Corte di Pretoria nella giornata di giovedì.

“L’accordo contiene una clausola cosiddetta “di esclusione”, che è discriminante e piena di illeciti”.

Il Presidente della AgriSA Johannes Moller ha detto che l’accordo non terrebbe in dovuto conto il possesso storico della terra o gli investimenti nell’agricoltura fatti fino alla data della sigla di esso. “Solo gli investimenti futuri verrebbero protetti”, ha dichiarato.

“E’ inaccettabile che lo stato degli investimenti attuali non venga protetto da questo accordo”. Mr. Moller ha detto che l’AgriSA non è contraria a una riforma degli investimenti, ma che non c’è stata una consultazione appropriata intorno ad essa.

Fonte: Sapa online

Articolo interessante? Aiutaci a crescere con una donazione via Paypal o tramite Iban: IT97M36000032000CA005648709