22-27 settembre: Cous Cous Fest a San Vito Lo Capo

Si svolgerà dal 22 al 27 settembre a San Vito Lo Capo, in provincia di Trapani, il Cous Cous fest giunto alla dodicesima edizione.

Tra gli artisti che si esibiranno ci saranno i Negrita, Giuliano Palma e i Bluebeaters, Bandabardò, Moni Ovadia, Vanessa Galipoli.

Segue comunicato stampa.

Negrita, Giuliano Palma e i Bluebeaters, Bandabardò ma anche la bellezza di Vanessa Galipoli, la comicità di Sasà Salvaggio e lo spessore artistico di Moni Ovadia. Sono questi alcuni degli artisti che si esibiranno nell’ambito del programma del Cous Cous Live Show, il programma gratuito di musica e spettacoli del Cous Cous Fest, in programma a San Vito Lo Capo dal 22 al 27 settembre prossimi.

Sul palco ogni sera salirà un artista diverso nel nome della contaminazione di musiche e suoni, mentre i vicoli della cittadina saranno animati da street band e artisti da strada.

Quest’anno si parte martedì 22 settembre con i Negrita, che faranno ballare tutta la piazza di San Vito Lo Capo al ritmo degli ultimi successi, Radio Conga e Che rumore fa la felicità, e delle intramontabili hits come Mama Maè, Magnolia, L’uomo sogna di volare e Rotolando verso Sud.

Seguono, mercoledì, i Tarantolati di Tricarico, il gruppo folk nazionale che miscela il cuore della tradizione di Tricarico, tamburi e antiche sonorità.

Sempre nel segno della musica tradizionale, giovedì saliranno sul palco i Lautari, che incantano il pubblico con ritmi e sonorità popolari, strettamente legate alla musica siciliana colta e popolare.

Venerdì sera la piazza di San Vito Lo Capo ballerà con i ritmi travolgenti delle cover in stile ska/rocksteady di Giuliano Palma e i Bluebeaters. Dalle note di Tutta mia la città a Messico e nuvole fino a Che cosa c’è, il repertorio della band raccoglie pezzi tratti da ambiti musicali anche molto diversi, tutti riarrangiati in un caratteristico mood giamaicano: il risultato sarà un ritmo ammaliante dal sapore di estate. Il divertimento è assicurato.

Sabato è la volta di Bandabardò, una delle live band più vitali in Italia: il loro stile fonde la tradizione lirica italiana con il folk da strada in un caleidoscopio di musica e parole, ritmi coivolgenti e testi impegnati.

Domenica chiudono il programma musicale le siciliane Cordepazze, la band palermitana dallo stile popolare, che guarda ai classici della musica italiana.

Oltre ai concerti, il palco di San Vito Lo Capo darà spazio ogni giorno a talk show serali che vedranno, tra gli altri, la partecipazione di Moni Ovadia, considerato oggi uno dei più prestigiosi e popolari uomini di cultura italiana, Sasà Salvaggio, Donatella Bianchi, conduttrice di Linea Blu e Vanessa Galipoli che presenterà diversi momenti di intrattenimento della rassegna. Tutti i concerti e gli spettacoli sono gratuiti.

Il programma completo della rassegna sul sito www.couscousfest.it 

La manifestazione, da sempre all’insegna dello scambio e del confronto tra popoli diversi attraverso il cous cous, piatto della pace ricco di simbolismi e cultura, quest’anno accentua la sua anima interculturale e abbraccia il sottotitolo “international festival of cultural integration”, festival internazionale di integrazione culturale, trasformandosi in un festival in cui protagonisti saranno i diversi “volti” dei paesi europei e del bacino del Mediterraneo e non solo, nel segno dello scambio, dell’incontro e dell’amicizia.

La rassegna, diventata negli anni un appuntamento di rilievo internazionale ed occasione d’incontro tra rappresentanti dei paesi dell’area europea e mediterranea, mira infatti a consolidare e rafforzare le relazioni internazionali di partenariato, favorendo il dialogo e lo scambio culturale, in linea con le politiche internazionali portate avanti dall’Unione Europea.

Oltre alle degustazioni di cous cous, disponibili al villaggio gastronomico, il programma della rassegna prevede anche momenti di approfondimento dedicati ai cous cous del mondo e alle specialità gastronomiche regionali abbinate ad etichette siciliane, incontri culturali e seminari sul tema dell’enogastronomia.

Articolo interessante? Aiutaci a crescere con una donazione via Paypal o tramite Iban: IT97M36000032000CA005648709