Uganda: arresti dopo gli attacchi di domenica

Kampala  [Uganda] – Diversi arresti sono stati eseguiti dopo che il gurppo islamico somalo ha dichiarato di aver pianificato ed eseguito gli attacchi di domenica scorsa 11 luglio che hanno ucciso 74 persone. Una cintura porta bombe inesplosa  è stata trovata in un terzo sito, secondo quanto ha riferito oggi il portavoce del governo dell’Uganda.https://i2.wp.com/static.guim.co.uk/sys-images/Guardian/Pix/pictures/2010/7/12/1278969088051/Medics-at-the-Mulago-hosp-006.jpg?resize=320%2C192

Le due esplosioni hanno colpito i tifosi di calcio che guardavano in tv la finale della coppa del mondo in Sudafrica nella tarda giornata di domenica.

“Gli arresti sono stati eseguiti ieri in tarda giornata dopo il ritrovamento della cintura porta bombe nella zona di Makindye (un quartiere della capitale Kampala),” ha detto il portavoce del governo Fred Opolot.

Lo stesso non ha detto quante persone sono state arrestate dopo gli attacchi rivendicati dal gruppo radicale islamico somalo al Shabaab vicino ad al-Qaeda.

Al Shabaab ha minacciato di eseguire altri attacchi in Uganda e Burundi, due paesi che hanno inviato peacekeepers nella nazione senza governo del Corno d’Africa, se gli eserciti non saranno ritirati.

Opolot ha detto che non ci sono conferme circa la cancellazione del summit dell’Unione Africana che si dovrebbe tenere in Uganda alla fine del mese.

– Reuters

Fonte: News24.com/Africa

Articolo interessante? Aiutaci a crescere con una donazione via Paypal o tramite Iban: IT97M36000032000CA005648709

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.