Tunisia: impegno italiano contro cancro al seno

Oltre 250 rappresentanti da tutta la Tunisia hanno partecipato alla conferenza internazionale ad Hammamet sulla comunicazione nella sanita’ e la prevenzione del cancro al seno. L’appuntamento e’ stato organizzato dal ministero della Salute, con la collaborazione e il finanziamento della Cooperazione italiana, al termine del progetto di assistenza tecnica ‘Sostegno al Programma Nazionale di Lotta Contro il Cancro’.

Tra i partecipanti, medici di base, ostetriche e operatori delle associazioni attive nel settore della salute della donna in Tunisia, insieme a rappresentanti dei media. A questi, si sono aggiunti oltre trenta partecipanti venuti dall’estero, in particolare dai dieci Paesi del 5+5 (Italia, Spagna, Portogallo, Francia, Malta e i Paesi del Maghreb), i quali hanno presentato le loro rispettive esperienze.

Il progetto italiano

All’evento hanno preso parte l’ambasciatore italiano, Raimondo De Cardona, il direttore dell’Utl, Cristina Natoli, Gaetano Fara, docente all’Universita’ La Sapienza di Roma, ed esponenti della Lega Italiana di Lotta ai Tumori, Ravi e Komen Italia.

E’ stata anche l’occasione per presentare i risultati del progetto italiano: formazione di quasi 4mila tecnici, esame di circa 150mila donne, coinvolgimento di circa 500 associazioni locali nell’organizzazione di incontri di sensibilizzazione, eventi di mobilitazione sociale e distribuzione di opuscoli informativi, diffusione di spot di sensibilizzazione attraverso i mass media regionali e nazionali e fornitura di tre mammografi e attrezzature per i servizi di anatomia patologica dei centri interregionali di Gafsa e Jendouba.

Fonte: esteri.it

 

 

Articolo interessante? Aiutaci a crescere con una donazione via Paypal o tramite Iban: IT97M36000032000CA005648709

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.