SUDAFRICA 2010, OGGI FERMATA ROMANA PER IL FOOTBALL BUS DI AMREF

Dopo le tappe a Reggio Emilia e Napoli, i “cronisti di strada” di Millennium News che raccontano il ruolo sociale del calcio alla scoperta della realtà dell’Axa, che da sempre si occupa di ragazzi diversamente abili

Roma, 6 maggio 2010 – Reduci da una visita a Scampia, ospiti dell’Associazione ARCI Scampia e della Fondazione Cannavaro-Ferrara, i giovani reporter del Millennium News Football Bus oggi fanno tappa al Centro Sportivo Longarina di Roma per prendere parte a un evento che vede coinvolti anche i ragazzi del progetto dell’Axa Calcio “Diamo un calcio alla disabilità”, i bambini della scuola calcio del gruppo 2001 e una squadra di ragazzi diversamente abili della cooperativa il Faggio di Savona. Il programma del pomeriggio al Centro Sportivo dell’AXA, che da sempre si occupa di ragazzi diversamente abili che partecipano ai corsi di scuola calcio, prevede alle ore 16 la proiezione di alcuni filmati sui progetti di AMREF in Africa. Alle 16,30 la presentazione dei gruppi squadra e foto di rito. Alle 17, dopo la presentazione ufficiale delle squadre, Axa, Faggio Olympic e AMREF si incontrano sul terreno di gioco in partite da due tempi di 10 minuti. E alle 17,45 è previsto un mini torneo di calcio integrato.

Nell’anno dei primi Mondiali di calcio ospitati da un Paese africano, i “cronisti di strada” di AMREF sono giunti in Italia a fine aprile con uno studio televisivo itinerante per girare alcune puntate del Millennium News Football Bus, una serie di brevi notiziari sul ruolo sociale del calcio realizzati sotto la supervisione del regista Angelo Loy, già autore del film Pinocchio Nero e protagonista dal 2002 di un laboratorio di video partecipato nelle baraccopoli della capitale del Kenya. In Africa, infatti, il calcio rappresenta ancora oggi un grande strumento di riscatto sociale, un luogo di incontro e socializzazione in grado di allentare le tensioni etniche e di promuovere la risoluzione di conflitti. Attraverso il calcio gli operatori sociali in Africa possono veicolare messaggi positivi, insegnando la prevenzione delle malattie e la lotta alla droga.

Il calcio mantiene un forte ruolo sociale anche in diversi contesti italiani e gli episodi girati in Italia intendono declinare i contenuti di quelli africani nella realtà locale. A Reggio Emilia i reporter di AMREF hanno assistito a una gara di Serie A della Reggiana femminile per la puntata dedicata al calcio per la parità di genere. Poi, dopo un breve passaggio a San Marino per assistere ad altre gare amichevoli di calcio femminile, si sono trasferiti a Scampia, dove sono stati accolti dal presidente del Settore Giovanile e Scolastico (SGS) della FIGC, Massimo Giacomini, dal segretario nazionale Barbara Benedetti e dal coordinatore federale SGS della Campania, Salvatore Amatrudo. Nell’impianto nel cuore di questo difficilissimo quartiere di Napoli, la troupe del Millennium News Football Bus ha realizzato le riprese per una puntata dedicata al ruolo del calcio contro la marginalizzazione e il disagio sociale ed è stata testimone degli ottimi risultati ottenuti dalla Fondazione Cannavaro-Ferrara, che da tempo sostiene l’Arci Scampia, diventata a sua volta un punto di riferimento e di aggregazione per tutti i giovani della zona.

I notiziari del Millennium News Football Bus di AMREF sono sostenuti e patrocinati dal Settore Giovanile e Scolastico della Federazione Italiana Giuoco Calcio e rientrano nell’ambito del progetto “Un Gol per l’Africa”, promosso dalla FIGC a beneficio di tre grandi realtà no profit: oltre ad AMREF, la Campagna Globale per l’Educazione (CGE) e UNICEF, unite nell’aiutare l’Africa a migliorare la salute e l’istruzione dei bambini.

AMREF, fondazione africana per la medicina e la ricerca, è stata fondata a Nairobi nel 1957. Oggi impiega in Africa oltre 800 persone, per il 97% africani, e gestisce circa 140 progetti di sviluppo sanitario in sei paesi (Etiopia, Kenya, Sudafrica, Sudan, Tanzania e Uganda). Il network internazionale di AMREF è composto da 12 sedi in Europa, Stati Uniti e Canada. AMREF Italia ha due sedi a Roma e a Milano.

Articolo interessante? Aiutaci a crescere con una donazione via Paypal o tramite Iban: IT97M36000032000CA005648709

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.