Sciopero 1 marzo: incontri preparatori in Lombardia

Aspettando il Primo Marzo:
serata informativa sui diritti dei lavoratori stranieri

Cosa accadrebbe se i quattro milioni e mezzo di immigrati che vivono e lavorano in Italia e in Europa decidessero, per un giorno, di incrociare le braccia?

La giornata senza immigrati del primo marzo 2010 è una manifestazione nonviolenta che si ispira all’iniziativa francese la journée sans immigrés, 24h sans nous e ha già coinvolto anche altri paesi europei come Spagna e Grecia.

In preparazione di questo evento, Convergenza delle Culture – Sportello Foppette organizza due incontri, a Milano e a Treviglio (BG), sui diritti dei lavoratori stranieri.

Sarà anche un momento di riflessione sulla giornata del Primo Marzo, su cosa accadrebbe se i milioni di immigrati che vivono e lavorano in Europa decidessero di incrociare le braccia o andare via.

Le serate, organizzate con la partecipazione dell’Associazione Diversa..Mente di Treviglio, prevedono l’intervento dell’ Avvocato Maria Fotia, specialista in diritto del lavoro e di Jorge Carazas, portavoce di Convergenza delle Culture.

Mercoledì 24 Febbraio 2010
dalle ore 21.00 presso la sede di Diversa..Mente – Piazza Mercato – Treviglio (BG)

Venerdì 26 Febbraio 2010
dalle ore 21.00 presso la sede di Convergenza delle Culture – Sportello Foppette
Via Foppette 2 – Milano

All’incontro interverranno:
Jorge Carazas – Convergenza delle Culture
Maria Fotia – Avvocato specialista in diritto del lavoro

Dal Manifesto del Primo Marzo www.primomarzo2010.it:

“Primo Marzo 2010, una giornata senza di noi è un collettivo non violento che riunisce persone di ogni provenienza, genere, fede, educazione e orientamento politico.
Siamo immigrati, seconde generazioni e italiani, accomunati dal rifiuto del razzismo, dell’intolleranza e della chiusura che caratterizzano il presente italiano…

Ricordiamo che il diritto a emigrare è riconosciuto dalla Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo e che la storia umana è sempre stata storia di migrazioni: senza di esse nessun processo di civilizzazione e costruzione delle culture avrebbe avuto luogo. La violazione di questo e di altri diritti fondamentali danneggia e offende la società nel suo complesso e non solo le singole persone colpite.”

Convergenza delle Culture, già conosciuta col nome di Centro delle Culture, è un’organizzazione internazionale a base volontaria che si propone di facilitare e stimolare il dialogo tra le culture e contrastare ogni forma di discriminazione a partire dalla metodologia nonviolenta.

Convergenza delle Culture fonda la sua azione sui principi del Nuovo Umanesimo. Sportello Foppette è una equipe di base di Convergenza.

Per info: cdc.sportellofoppette@gmail.com – cdcsportellofoppette.blogspot.com

Articolo interessante? Aiutaci a crescere con una donazione via Paypal o tramite Iban: IT97M36000032000CA005648709

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.