Saba Anglana: “Obama è un simbolo positivo”

“L’elezione di Obama è molto importante. Non parlo del valore politico ma di quello simbolico. Finalmente dopo tanti anni che abbiamo avuto simboli negativi, adesso ne abbiamo uno positivo”.

Lo ha detto ad Africanews.it Saba Anglana, cantante e attrice italiana di origini somale e anche etiopi.

saba-anglanga.jpg

Saba Anglana è “ibrida”, come lei stessa si definisce. E’ italiana, nata a Mogadiscio da padre italiano e madre somala.

I suoi nonni vivono in Etiopia dove andrà presto, probabilmente durante le prossime vacanze.

Com’è iniziata la tua carriera di cantante?

Dal 2003 c’è stata un approfondimento in termini di possibilità discografiche. Ho iniziato come cantante di generi diversi dal R&B al soul.

Ultimamente ho avuto l’opportunità di occuparmi di nuove sonorità che coinvolgono maggiormente le mie origini che sono somale, etiopi e italiane. Questa mia carriera musicale è sfociata in diverse aree e dalla mescolanza è nata una sonorità ibrida, come me. Sicuramente è una musica che mi rappresenta di più.

Oltre al canto di cosa ti occupi?

Sono attrice. Mi interessano le etichette indipendenti. Abbiamo finito da poco, a febbraio,  di girare “Agli uomini piace uccidere” diretto da Pier Francesco Laghi.

Quali sono i tuoi prossimi impegni professionali?

Come cantante ce ne sono diversi. Per esempio il prossimo 15 novembre sarò a Cagliari, al Festival musica jazz. Si tratta di un jazz che si apre a nuove sonorità. Un evento molto interessante. Poi il 22 novembre sarò ad Asti mentre il 29 novembre a Torino sarò sul palco con Meg dei 99posse per un concerto. Finiremo così un ciclo di incontri di dialogo interculturale.

Cosa ne pensi dell’elezione di Barack Obama?

E’ molto importante per il simbolo. Abbiamo bisogno di simboli. Quelli che abbiamo avuto sono stati negativi. Sono stati dei veri e propri mali.

Obama non rappresenta solo l’orgoglio di molti ibridi, ma rappresenta anche un simbolo positivo come atteggiamento, come età. Abbiamo bisogno di questi simboli. Ai miei cugini ho detto pochi giorni fa “il 5 novembre siete andati a scuola più fieri”. In breve ho detto loro che adesso inizia un mondo diverse perché è un  simbolo di normalità.

E poi in Africa stanno festeggiando. In Kenya c’è una festa nazionale.

Articolo interessante? Aiutaci a crescere con una donazione via Paypal o tramite Iban: IT97M36000032000CA005648709

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.