Mondiali Sudafrica – iniziativa per comunità Mvezo

Mvezo Mandela Immagini della Coppa del Mondo – Un’iniziativa della Comunità di Mvezo
Cronistoria


Nel novembre 2009 Zwelivelile Mandela (Capo della tribù Xhosa) si è avvicinato al suo famoso nonno chiedendogli se volesse sottoscrivere un’iniziativa che servisse a raccogliere fondi per la Comunità di Mvezo. Mvezo è conosciuto come “ il luogo di nascita”, un piccolo villaggio situato nell’Eastern Cape (regione orientale del Capo) in Sud Africa dove nacque Nelson Rholihlala Mandela.

Il supporto di Nelson Mandela fù decisivo e insieme a Izandla Mvezo ( letteralmente: Mani per Mvezo) e il nipote Zwelivelile si incaricò un artista di creare un’immagine che evidenziasse gli sforzi di Mandela in Africa, come pure il suo coinvolgimento per far sì che il Sud Africa ospitasse la Coppa del Mondo FIFA 2010.

L’artista, Athol Molt, creò un concetto da un’idea innovativa. Lui stesso era coinvolto in prima persona con i tre fautori del progetto: la gioventù di Mvezo, le 32 nazioni qualificate per La Coppa del Mondo del 2010 e lo stesso Nelson Mandela. L’artista ha creato un’immagine che celebrasse la partecipazione ai Mondiali di Calcio in maniera esuberante e giovanile: 32 squadre con 11 giocatori ciascuna che partecipano alla Coppa del Mondo.

La Comunità Mvezo è direttamente coinvolta nel progetto e sarà responsabile della destinazione dei fondi ai singoli progetti: la ristrutturazione locali delle scuole elementari e medie di Mvezo e la modernizzazione di infrastrutture e servizi vari per la comunità. Al netto delle spese vive e costi di marketing la comunità riceverà più dell’80% dei ricavati.

Attraverso questo progetto la comunità sarà in grado di costruire servizi igienici,  cucina e lavanderia nell’edificio comune.

L’immagine qui sopra riporta lo “stampo” di Molt, dal quale riproduce 32 immagini originali: con l’ispirazione dei giovani di Mvezo applica i colori di ogni nazione qualificata sulle immagini originali. Gli undici calciatori sono raffigurati con l’Africa sul cuore, mentre il loro capitano solleva in aria il continente africano in segno di celebrazione.  Dopo avere completato le immagini Molt prende le parole scritte a mano da Mandela “ AFRICA SALUTES YOU” (l’Africa vi saluta) per disporle sotto il numero 2010.

A gennaio 2010 Athol Molt ha trascorso un’intera giornata interagendo con la gioventù di Mvezo. Le sue immagini, in puro stile tradizionale africano, sono pervase dall’evidente entusiasmo dei bambini che si percepisce attraverso i colori suggestivi e brillanti.

A marzo di quest’anno Mandela ha personalmente autografato ognuna delle 32 immagini.

Articolo interessante? Aiutaci a crescere con una donazione via Paypal o tramite Iban: IT97M36000032000CA005648709

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.