FCA Verona: i film di domani 12-nov

GIOVEDI’ 12 NOVEMBRE

Viaggiatori&Migranti

Cinema Teatro Camploy

(via Cantarane 32, Verona)

ore 18.00 e ore 21.00

 

Ultimo giorno per la sezione Viaggiatori&Migranti. A partire dalla serata di giovedì infatti ritornano le proiezioni delle sezioni in concorso dedicate ai lungometraggi, Panoramafrica, e ai corti, Africa Short. Giovedì dunque, sempre al Cinema Teatro Camploy, saranno ancora due gli appuntamenti (alle ore 18 e alle 21) e quattro i film in programmazione.

Ad accompagnare il dibattito in sala per Viaggiatori&Migranti, in questo ultimo appuntamento di una stagione che ha visto la partecipazione di diverse realtà associative e giornalisti in sala, ci saranno Prosper Nkenfack dell’Associazione africafriends e Malice Omondi.

Per la sezione Viaggiatori&Migranti, alle ore 18, ci sarà la proiezione di due film Les jours d’avant dell’algerino Karim Moussaoui e Wazi? Fm dell’italiano Vincenzo Cavallo.

Alle ore 21, sempre al cinema teatro Camploy, tornano i corti e lungometraggi, con due prime visioni nazionali: il cortometraggio Kwaku (Ghana) di Anthony Nti, e il lungometraggio egiziano Décor di Ahamad Abdalla.

AFROPARTY: Dopo il successo della serata di sabato scorso, torna, come oramai è tradizione, anche la musica africana al Festival! Secondo appuntamento in compagnia del dj Alix Ndembi. L’appuntamento è alle 22.30, come al solito, al Time-out di via Campofiore.

******

I FILM: LES JOURS D’AVANT è ambientato in una città del Sud di Algeri, nel mezzo degli anni Novanta, Yamina e  Djaber sono vicini di casa, ma non si conoscono. Per entrambi è difficile incontrare ragazze e ragazzi della loro età, e hanno smesso di sognare. Nel giro di due giorni però, una violenza fino a quel momento lontana e muta scoppia davanti ai loro occhi, cambiando per sempre i loro destini.

WAZI? FM racconta la storia di Momo, un rifugiato somalo che vive nel quartiere di Eastleigh a Nairobi dove lavora come giornalista indipendente nella radio comunitaria Wazi?FM con un suo amico del Kenya, Kevo. Tutto procede secondo i piani, fino a quando i due non vengono a conoscenza di un segreto e Momo scompare. Un ispettore keniano appartenente alle forze speciali cerca di mettere insieme i pezzi del giallo interrogando uno ad uno tutti i protagonisti della storia ed ascoltando le loro versioni dei fatti. Cosa è accaduto veramente prima che Momo scomparisse? Si tratta di terrorismo o di corruzione? Come tutto questo si lega alla tragedia del Westgate?

 KWAKU ha otto anni e vive in un piccolo villaggio del Ghana con la nonna Nana, che spesso gli racconta la storia del ragno Kwaku, non molto forte, ma molto intelligente. Il ragazzo ha la responsabilità della casa e della nonna che, a causa di una gamba dolorante, deve essere completamente assistita. Un giorno Kwaku escogita un piano per regalare a Nana una cosa che da tempo la nonna desiderava.

DÉCOR è un dramma psicologico su Maha, scenografa cinematografica di successo, che si ritrova da un momento all’altro a vivere la vita di un’altra donna completamente diversa, una casalinga sposata. La storia oscilla tra vita reale e immaginaria dovuta a un disagio mentale della protagonista. In bianco e nero, il film è un omaggio al cinema classico egiziano.

I REGISTI: Karim Moussaoui, nato nel 1976, è socio fondatore dell’associazione culturale di promozione cinematografica Chrysalis; ha lavorato come assistente nel film Inland del regista algerino Tariq Teguia. È diventato responsabile della programmazione all’Istituto di Cultura del Cinema di Algeri. Nel 2011, in Marocco, nell’ambito del laboratorio di scrittura Méditalents incontra Virginie Legeay, sceneggiatrice e attrice, con la quale ha scritto Les Jours d’avant.

Vincenzo Cavallo è un regista, un accademico e un attivista per i diritti umani. Ha lavorato in Europa, Africa e America Latina con nomi diversi. Ha iniziato a lavorare in Italia per la Rai, dopo pochi anni si è trasferito in Kenya a lavorare per le Nazioni Unite. Dal 2007 ha co-fondato Culturale Video Foundation e sotto il suo nome ha prodotto numerosi documentari, serie TV, serie web e lungometraggi.

Anthony Nti è nato nel 1992 a Akim Oda, una città effervescente nella regione orientale del Ghana. All’età di dieci anni si trasferisce in Belgio. Nei suoi primi tre anni del liceo ha studiato scienze e poi sociologia negli ultimi tre. Diventare regista è sempre stato il suo sogno da bambino. Dopo il liceo ha partecipato agli esami di ingresso alle RITS (scuola di arti) dell’Università di Bruxelles dove studia dal 2012.

Ahmad Abdalla è nato a Il Cairo nel 1979. Diplomato alla facoltà di Educazione musicale, lavora come montatore fino al 1999 curando l’edizione di vari spot cinematografici egiziani. Nel 2002 inizia a lavorare anche come grafico e supervisore di effetti speciali per lungometraggi. Sta attualmente fondando una casa di produzione indipendente in Egitto, insieme ad altri giovani registi emergenti del nuovo cinema indipendente. Si diletta anche come blogger e musicista.

 

Fonte: comunicato stampa

 

 

Articolo interessante? Aiutaci a crescere con una donazione via Paypal o tramite Iban: IT97M36000032000CA005648709

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.