Posts Tagged ‘lampedusa’

Mogherini a Lampedusa: cerimonia di commemorazione

03.Ottobre.2014 · Posted in attualità

Istituzioni, organizzazioni non governative e società devono unirsi in una “alleanza civile” per affrontare il grande tema dell’immigrazione. Il ministro Federica Mogherini ha insistito a lungo sulla necessità di uno lavoro comune e su più piani nel suo intervento, a Lampedusa, alla cerimonia di commemorazione della strage del 3 ottobre 2013. “È un dovere morale, ...

Istituzioni, organizzazioni non governative e società devono unirsi in una “alleanza civile” per affrontare il grande tema dell’immigrazione. Il ministro Federica Mogherini ha insistito a lungo sulla necessità di uno lavoro comune e su più piani nel suo intervento, a Lampedusa, alla cerimonia di commemorazione della strage del 3 ottobre 2013. “È un dovere morale, politico e istituzionale essere qui”, ha detto.

(altro…)

I 130 morti eritrei di Lampedusa e gli errori europei

05.Ottobre.2013 · Posted in punto di vista

I 130 MORTI ERITREI DI LAMPEDUSA OVVERO GLI ERRORI DI CALCOLO DEGLI ESPERTI EUROPEI JPP04/10/2013 Questa mattina avevo voglia di vomitare ascoltando gli esperti europei alla radio che commentavano il naufragio di Lampedusa che ha causato la morte di 130 africani. Utilizzavano i loro stessi ritornelli tanto privi di senso quanto sono ridicoli: “fino a ...

I 130 MORTI ERITREI DI LAMPEDUSA OVVERO GLI ERRORI DI CALCOLO DEGLI ESPERTI EUROPEI

JPP04/10/2013

Questa mattina avevo voglia di vomitare ascoltando gli esperti europei alla radio che commentavano il naufragio di Lampedusa che ha causato la morte di 130 africani. Utilizzavano i loro stessi ritornelli tanto privi di senso quanto sono ridicoli: “fino a quando l’Europa lascerà la miseria in Africa avremo sempre questi drammi”, “fino a quando ci saranno dei dittatori come Assad, queste tragedie continueranno”, “dobbiamo insegnare a questi paesi come si usano bene i soldi degli aiuti allo sviluppo, invece di utilizzarli per arricchire i politici africani”, ecc. Dichiarazioni che farebbero vomitare non solo me, ma finanche il più moderato e paziente di coloro che sono innamorati della logica e del buon senso.

(altro…)

Carne e maciello

05.Ottobre.2013 · Posted in punto di vista

Quella che è finita in bocca ai pesci ieri e negli ultimi anni (quasi 20.000 vittime documentate sul blog “Fortress Europe” dal 1988) ha una sola triste definizione “carne e maciello”. La fortunata espressione di Lacrime napuletane meravigliosa descrizione dello stato di emigrante mi risuona nelle orecchie dall’ultima strage di Lampedusa. ...

Quella che è finita in bocca ai pesci ieri e negli ultimi anni (quasi 20.000 vittime documentate sul blog “Fortress Europe” dal 1988) ha una sola triste definizione “carne e maciello”.

La fortunata espressione di Lacrime napuletane meravigliosa descrizione dello stato di emigrante mi risuona nelle orecchie dall’ultima strage di Lampedusa.

(altro…)

Lampedusa…

04.Ottobre.2013 · Posted in punto di vista

Roma, 4 ottobre 2013 – “Chiediamo perdono a Rashid, Mohamed, Omar, Moustapha, Angel, Amy… a tutti coloro hanno perso ieri la loro vita nel mare di Lampedusa e che sono già sepolti, da giorni, mesi, anni, nell’immenso ‘cimitero blu’ del Mar Mediterraneo, semplicemente perché erano in cerca dei loro diritti”. Con queste parole Guido Barbera ...

Roma, 4 ottobre 2013 – “Chiediamo perdono a Rashid, Mohamed, Omar, Moustapha, Angel, Amy… a tutti coloro hanno perso ieri la loro vita nel mare di Lampedusa e che sono già sepolti, da giorni, mesi, anni, nell’immenso ‘cimitero blu’ del Mar Mediterraneo, semplicemente perché erano in cerca dei loro diritti”. Con queste parole Guido Barbera interviene sulla vergognosa ed orrenda tragedia di Lampedusa a nome delle 38 associazioni CIPSI.

(altro…)

Naufragio Lampedusa: Bonino, grande dolore, é tragedia infinita

03.Ottobre.2013 · Posted in extrafrica

Il Ministro Emma Bonino ha espresso “dolore e sconcerto” per la tragedia di Lampedusa, definendola “una tragedia infinita”. “I soccorsi sono arrivati subito – ha sottolineato Bonino – ma le tragedie si aggravano con il fatto che ormai fa freddo. Non sanno nuotare, non sanno dove andare”. La titolare della Farnesina ha sottolineato che “altri ...

Il Ministro Emma Bonino ha espresso “dolore e sconcerto” per la tragedia di Lampedusa, definendola “una tragedia infinita”. “I soccorsi sono arrivati subito – ha sottolineato Bonino – ma le tragedie si aggravano con il fatto che ormai fa freddo. Non sanno nuotare, non sanno dove andare”. La titolare della Farnesina ha sottolineato che “altri 400 migranti sono stati salvati nell’altro barcone”, ribadendo che si tratta di ”una tragedia infinita”.

(altro…)

“Parole e musica del Mediterraneo”: domani a Lampedusa

30.Settembre.2013 · Posted in varie

“Parole e musica del Mediterraneo”: domani a Lampedusa uno spettacolo sotto le stelle. “Il piccolo paese” di Ascanio Celestini, la musica di Cisco e Sferlazzo, il teatro di Floridia: iniziativa di Arci e Askavusa. Parole e musica del Mediterraneo è lo spettacolo che si svolgerà domani sera, 1 ottobre, a Lampedusa, promosso da Arci e ...

“Parole e musica del Mediterraneo”: domani a Lampedusa uno spettacolo sotto le stelle.
“Il piccolo paese” di Ascanio Celestini, la musica di Cisco e Sferlazzo, il teatro di Floridia: iniziativa di Arci e Askavusa.

Parole e musica del Mediterraneo è lo spettacolo che si svolgerà domani sera, 1 ottobre, a Lampedusa, promosso da Arci e Askavusa “per far sentire meno soli gli abitanti dell’isola, i migranti che vi approdano, tutti coloro che ogni giorno si prodigano per il rispetto dei diritti e della dignità di ogni essere umano”.

(altro…)

Immigrazione, è record di bimbi a Lampedusa

29.Settembre.2013 · Posted in varie

ROMA. Affluenza record di bambini migranti in questi giorni all’interno del Centro di Primo Soccorso e Accoglienza di Contrada Imbriacola a Lampedusa: oggi sono 130 tra bambini e adolescenti, la maggior parte sono giunti con i genitori in fuga dalla Siria. È quanto denuncia Terre des Hommes (Tdh), organizzazione presente sull’isola siciliana. ...

ROMA. Affluenza record di bambini migranti in questi giorni all’interno del Centro di Primo Soccorso e Accoglienza di Contrada Imbriacola a Lampedusa: oggi sono 130 tra bambini e adolescenti, la maggior parte sono giunti con i genitori in fuga dalla Siria. È quanto denuncia Terre des Hommes (Tdh), organizzazione presente sull’isola siciliana.

(altro…)

Lampedusa: lettera del neo sindaco sui migranti

15.Novembre.2012 · Posted in extrafrica, politica

“Sono il nuovo Sindaco delle isole di Lampedusa e di Linosa Eletta a maggio, al 3 di novembre mi sono stati consegnati già 21 cadaveri di persone annegate mentre tentavano di raggiungere Lampedusa e questa per me è una cosa insopportabile. Per Lampedusa è un enorme fardello di dolore. Abbiamo dovuto chiedere aiuto attraverso la ...

“Sono il nuovo Sindaco delle isole di Lampedusa e di Linosa

Eletta a maggio, al 3 di novembre mi sono stati consegnati già 21 cadaveri di persone annegate mentre tentavano di raggiungere Lampedusa e questa per me è una cosa insopportabile. Per Lampedusa è un enorme fardello di dolore. Abbiamo dovuto chiedere aiuto attraverso la Prefettura ai Sindaci della provincia per poter dare una dignitosa sepoltura alle ultime 11 salme, perché il Comune non aveva più loculi disponibili. Ne faremo altri, ma rivolgo a tutti una domanda: quanto deve essere grande il cimitero della mia isola?

(altro…)

Alternative possibili a stato emergenza permanente

09.Maggio.2011 · Posted in extrafrica

Qui le proposte di Fulvio Vassallo Paleologo per la cosiddetta "emergenza migranti". ...

1. Per una tragedia evitata sotto gli occhi di tutti, sugli scogli di Lampedusa, continua in tutto il Canale di Sicilia la strage infinita dei migranti in fuga dal Nord-Africa, e persino il ministro Maroni, che sino a qualche settimana fa rilanciava i consueti allarmi diffusi dai servizi segreti sulla presenza di terroristi tra i profughi, avverte oggi che tutti gli ultimi arrivati dalla Libia saranno trattati come profughi ed avranno dunque un permesso di soggiorno per motivi di protezione internazionale. (altro…)

Canto per i Migranti – a Roma il 6 maggio 2011

03.Maggio.2011 · Posted in varie

Ad un mese dal naufragio al largo di Lampedusa, testimoniando il ricordo e il dolore per le persone che hanno perso e perdono la vita nei tanti viaggi della speranza da Nord a Sud, dalle coste dell'Africa a quelle dell'Europa avita. ...

Roma, 6 maggio 2011, ore 18.30-21.00
Dall’ isola Tiberina a Castel Sant’Angelo

 

RMP, RESISTENZA MUSICALE PERMANENTE

http://sites.google.com/site/eariseid/

Invita a partecipare al:

Canto per i Migranti – Una Rappresentazione Civile

Ad un mese dal naufragio al largo di Lampedusa, testimoniando il ricordo e il dolore per le persone che hanno perso e perdono la vita nei tanti viaggi della speranza da Nord a Sud, dalle coste dell’Africa a quelle dell’Europa avita.

I Canti

G. Verdi, Và pensiero,
W.A. Mozart, Dies irae,
A.Vivaldi, Et Misericordia (Magnificat)
J.S.Bach, Jesu meine Freude (corale)
G. Puccini, Coro a bocca chiusa ( Butterfly) di Puccini.

Un percorso in cinque atti di Commemorazione e Viaggio simbolico per i Migranti tra la Città e il Fiume.

Atto I, Città.
Ore 18.30. Largo San Bartolomeo, Isola Tiberina.
RMP canta il Và pensiero di Verdi.

Atto II, Fiume.
Ore 19.00-20.00. Tra l’isola Tiberina e ponte Sant’Angelo. I musicisti come migranti in viaggio.
Accolti dal Coro a bocca chiusa di G. Puccini, 60 componenti della RMP si imbarcano su un battello scoperto e suonano Et Misericordia e Jesu meine Freude sul fiume. Il battello si muoverà ad andatura ridotta. Il resto del gruppo seguirà a piedi sugli argini, o saluterà in un incontro di canti, la barca da ponte Sisto.

Atto III, Città.
Ore 20.00. Lungotevere Castello, di fronte all’ingresso principale di Castel Sant’Angelo.
I musicisti ritornano nella città risalendo dagli argini del fiume. Qui l’orchestra suona tutto il repertorio in programma.

Atto IV. Fiume.
Ore 20.30. Argine sinistro sotto il castello.
Tra l’imbrunire e la notte si scende di nuovo nel silenzio del fiume, e si canta l’ultima volta il Coro a bocca chiusa di G. Puccini sulla duna di sabbia che si protende verso l’acqua.

Atto V. Fiume.
Ore 21. Nel buio e nel silenzio I musicisti affidano alla corrente del fiume barche di carta illuminate da candele di cera.