Min. Esteri organizza volo umanitario per Dakar

Il ministero degli Esteri italiano ha organizzato un volo umanitario per le popolazioni colpite dalle inondazioni in Burkina Faso e Senegal. Lo rende noto un comunicato stampa della Farnesina.

L’iniziativa sotto “l’egida di OCHA” e di concerto con Norvegia e Irlanda, ha trasportato ieri 40 tonnellate di beni umanitari come tende, gruppi elettrogeni, depuratori d’acqua, ecc.

Il contributo di Cooperazione Italiana ammonta a 229 mila euro.

Segue comunicato stampa originale.

A seguito delle recenti inondazioni avvenute in Burkina Faso e Senegal, ed in risposta alla richiesta pervenuta da OCHA (United Nations Office for the Coordination of Humanitarian Affairs) per un intervento umanitario in favore delle popolazioni colpite, il Ministero degli Affari esteri, di concerto con Norvegia e Irlanda, ha organizzato, sotto l’egida di OCHA, un volo umanitario dal Deposito Umanitario di Brindisi per le due capitali, Ouagadougou e Dakar.

Il volo trasporta beni umanitari per un totale di circa 40 tonnellate comprendenti: tende, gruppi elettrogeni, depuratori d’acqua, coperte e kit da cucina.

Il contributo della Cooperazione Italiana consiste in circa 229.000 Euro, dei quali circa 144.000 relativi alla quota materiali (circa 17 tonnellate) ed i restanti 85.000 Euro quali quota parte del costo del volo.

I beni umanitari saranno trasportati con unico cargo commerciale che atterrerà nella prima mattinata di martedì 15 settembre nella città di Dakar (Senegal) e nel pomeriggio della stessa giornata ad Ouagadougou (Burkina Faso). I beni saranno presi in consegna dai Rappresentanti delle Nazioni Unite nei rispettivi Paesi che ne cureranno la successiva distribuzione d’intesa con le locali Autorità.

Articolo interessante? Aiutaci a crescere con una donazione via Paypal o tramite Iban: IT97M36000032000CA005648709