Grinzane for Africa: premiati tre africani

da sinistra Ondjaki, Ngugi, Ben OkriIl 23 e il 24 ottobre ad Addis Abeba sono stati premiati tre scrittori africani nell’ambito della prima edizione del premio “Grinzane for Africa“.

I vincitori sono: Ngugi wa Thiong’o del Kenya, Ben Okri della Nigeria e Ondjaki, dell’Angola.

Il “Grinzane for Africa”, un’iniziativa del famoso Grinzane Cavour, ha l’obbiettivo di premiare ogni anno “uno scrittore africano affermato a livello internazionale”, si legge in una notizia su Grinzane.it

Da sinistra Ambasciatore Raffaele de Lutio, Ondjaki, Ngugi, Ben Okri, Gianni Oliva, Giuliano Soria

“Il Grinzane for Africa – è scritto nella nota stampa dell’evento – nasce con l’intento di celebrare ogni anno scrittori africani affermati a livello mondiale e di segnalare giovani autori che si stanno affacciando sulla scena internazionale, rendendo possibile la pubblicazione di una loro opera tradotta in Italia”.

A rotazione, il Grinzane for Africa premierà i protagonisti dei diversi stati africani. “I tre autori premiati – è scritto nello stesso comunicato stampa – rappresentano due importanti aree linguistiche africane, l’anglofona e la lusofona”.

Questa prima edizione del Grinzane for Africa è stata realizzata d’intesa col Ministero degli Esteri, la Regione Piemonte, l’UNECA (United Nations Economic Commission for Africa) e l’Ambasciata d’Italia in Etiopia.

Giuliano Soria, Ondjaki,Ben Okri,Ngugi wa Thiong'o

Il 23 ottobre, il giorno prima della premiazione, l’Istituto italiano di cultura di Addis Abeba ha organizzato una conferenza dal titolo “Time for Africa. The Kaleidoscope of African Literature” (Il tempo dell’Africa. Il caleidoscopio della letteratura africana).

All’incontro hanno partecipato la scrittrice camerunense Werewere Liking, la scrittrice ruandese Scholastique Mukasonga, gli scrittori etiopi Wondesen Adane, Sahle Sellassie Berhane Mariam e Sisay Negussu, Luca Doninelli, Claudio Gorlier, Giovanni Porzio, oltre i vincitori Ngugi wa Thiong’o, Ben Okri e Ondjaki.

“L’incontro – si legge alla fine della nota – si propone di offrire agli scrittori un’occasione per raccontare se stessi e il proprio mondo; un’occasione per scoprire che non esiste solo l’Africa delle capanne, delle foreste o della guerra, ma anche quella dei grattacieli, di internet e dei telefoni cellulari, di straordinarie tradizioni culturali e di una letteratura ricchissima di temi e di stili”.

Ben Okri Ben Okri Ben Okri e Ngugi sotto l'albero

Grinzane for Africa 23-24 October 2008

Articolo interessante? Aiutaci a crescere con una donazione via Paypal o tramite Iban: IT97M36000032000CA005648709

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.