UNESCO E E4IMPACT INSIEME PER LO SVILUPPO DELL’IMPRENDITORIA CULTURALE IN AFRICA

UNESCO E E4IMPACT INSIEME PER LO SVILUPPO DELL’IMPRENDITORIA CULTURALE IN AFRICA

Parigi, 19 febbraio 2016 – Si è svolta oggi presso la sede centrale dell’UNESCO a Parigi alla presenza del Direttore Generale di UNESCO Irina Bokova e del Presidente della Fondazione E4IMPACT la cerimonia per l’ufficializzazione di un protocollo per lo sviluppo di corsi di formazione per imprenditori culturali nell’Africa sub-sahariana.

e4impact-unesco-africa-01

E4IMPACT opera in Africa dal 2010 e da allora ha formato quasi 400 imprenditori tra Kenya, Ghana, Sierra Leone, Costa d’Avorio e Uganda grazie a partnership avviate con alcune Università africane e l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Nei prossimi anni, E4IMPACT offrirà i propri programmi di formazione imprenditoriale anche in Angola, Burkina Faso, Repubblica Democratica del Congo, Etiopia, Rwanda, Senegal, Sud Africa, Tanzania e Zimbabwe. Con i suoi MBA, E4IMPACT sta contribuendo allo sviluppo dell’imprenditoria d’impatto in Africa, grazie a un tipo di formazione attento sia al successo economico che all’impatto sociale positivo.

L’Africa è un continente prioritario per l’UNESCO, che apporterà ai programmi formativi di E4IMPACT nel continente le proprie competenze nel campo della cultura e della formazione e dell’industria creativa.

In fase di accordo, il Direttore Generale di UNESCO ha dichiarato “Assieme, UNESCO e E4IMPACT Foundation possono supportare le università africane nella creazione di una nuova generazione di giovani uomini e donne che non siano solo imprenditori, ma anche cittadini globali, esperti in educazione inclusiva di qualità, capaci di approcciare un dialogo di tipo interculturale, innovativi nella condivisione della conoscenza e desiderosi di portare un impatto positivo nei propri paesi e comunità. La nostra partnership con E4IMPACT Foundation contribuirà al mantenimento delle promesse dell’Agenda di Sviluppo Sostenibile 2030.”
e4impact-unesco-africa-02

Lo sviluppo sostenibile in Africa è un obiettivo comune per UNESCO e E4IMPACT. Il protocollo d’intesa consentirà di unire gli sforzi nel quadro dell’Agenda di Sviluppo Sostenibile 2030 delle Nazioni Unite ed in particolare del suo diciassettesimo Obiettivo, relativo al “rafforzamento degli strumenti di attuazione e la rivitalizzazione della partnership globale per lo sviluppo sostenibile.”

Letizia Moratti ha aggiunto: “Il principale obiettivo della nostra Fondazione è supportare l’imprenditoria sociale in Africa, attraverso attività di preparazione e training di una nuova generazione di imprenditori locali.  La firma di questo protocollo di intesa permette di indirizzare parte di questo nostro impegno verso progetti imprenditoriali con scopi culturali, ma anche educativi e di formazione nei paesi africani. L’apprendimento di competenze gestionali è fondamentale in questo genere di imprese e deve completare lo spirito di iniziativa e l’intraprendenza di questi giovani imprenditori africani”.

Il protocollo d’intesa promuove un’educazione inclusiva di qualità ed eque opportunità di apprendimento permanente, tra le quali sono comprese la pianificazione formativa, la formazione imprenditoriale, l’educazione per lo sviluppo sostenibile e il capacity-building delle istituzioni universitarie. UNESCO e E4IMPACT si impegnano, inoltre, a supportare la cultura e lo sviluppo attraverso attività congiunte per la promozione della diversità culturale, delle industrie creative e del dialogo interculturale.

La partnership si inserirà nel quadro di alleanze con le università africane di E4IMPACT così come nei suoi programmi di MBA. Porterà diversi benefici agli studenti e contribuirà al capacity- building delle università locali con cui E4IMPACT lavora.

Fonte: comunicato stampa

Articolo interessante? Aiutaci a crescere con una donazione via Paypal o tramite Iban: IT97M36000032000CA005648709

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.