Un cartone, una mostra, il cinema e… la musica

È un sabato ricco quello che attende il pubblico del Festival di Cinema Africano di Verona. Intanto uno spazio dedicato alle famiglie che viaggeranno, in sala, dall’Africa a Parigi, accompagnate dalle avventure della giraffa Zarafa e dal suo amico Maki, un bimbo che è riuscito a sfuggire a un mercante di schiavi. (l’appuntamento è alle 17,30 al Cinema Stimate).


E mentre si viaggia con Zarafa, al Museo africano (ore 18, vicolo Pozzo 1) ci si tuffa, grazie a Mohamadou Ndoye Douts, nella Città dai mille colori. S’inaugura infatti la mostra d’arte contemporanea del famoso pittore senegalese, che spiegherà al pubblico presente le magie della sua Dakar.

Alle 21 poi si rientra nel vivo del concorso del Festival, con la proiezione del lungometraggio MORBAYASSA (Cinema Teatro Stimate). Ospite della serata il regista CHEICK FANTAMADY CAMARA. Morbayassa è il nome di una danza gioiosa che le donne africane ballano dopo il parto o per il ritrovamento di un figlio dopo una lunga separazione ed è appunto della ricerca di Bella, una giovane donna della Guinea che lavora in un cabaret a Dakar e della speranza di ritrovare sua figlia che racconta il film.

E come ogni anno, come oramai è tradizione, non può essere Festival e non può essere d’Africa se a mancare è la musica!

Sabato inizia la prima delle tre serate di musica africana in compagnia di un habitué dei Festival: il dj Alix Ndembi. L’appuntamento è alle 22.30, come al solito, al Time-out di via Campofiore.

Fonte: comunicato stampa

 

Articolo interessante? Aiutaci a crescere con una donazione via Paypal o tramite Iban: IT97M36000032000CA005648709

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.