Ubuntu: Roma, 4-5 giugno 2010

Si svolgerà domani 4 giugno e dopodomani a Roma alla città dell’altraeconomia l’incontro “Ubuntu – Con l’Africa verso nuovi percorsi”

“Una persona che viaggia attraverso il nostro paese e si ferma in un villaggio non ha bisogno di chiedere cibo o acqua: subito la gente le offre del cibo, la intrattiene. Ecco, questo è un aspetto di Ubuntu, ma ce ne sono altri. Ubuntu non significa non pensare a se stessi; significa piuttosto porsi la domanda: voglio aiutare la comunità che mi sta intorno a migliorare?” Nelson Mandela

Venerdì 4 giugno

Sessione unica: 15,30-18,30

Presentazione dell’iniziativa:

Silvia Bazzocchi, Biblioteche di Roma, Campagna Biblioteche Solidali

Saluti istituzionali:

  • Francesco Antonelli, Presidente Biblioteche di Roma
  • Federico Rocca, Consigliere Comune di Roma
  • Marco Cochi, Comune di Roma – Ufficio Relazioni Internazionali

CAMPAGNA NOPPAW: L’AFRICA CAMMINA CON I PIEDI DELLE DONNE

  • Eugenio Melandri (coordinatore nazionale di ChiAma l’Africa) L’Africa cammina con i piedi delle donne
  • Patrizia Sentinelli (già vice-ministra degli Affari Esteri con delega alla cooperazione) Un Nobel alle donne africane per un’altra economia
  • Marguerite Lottin (Presidente dell’associazione interculturale Griot) Donne d’Africa: verso la pace e lo sviluppo del continente e dell’umanità
  • Francesca Koch (Rete Internazionale delle Donne per la Pace) La Rete Internazionale delle Donne per la Pace sostiene la Campagna NOPPAW

Coordina: Raffaella Chiodo (Centro Benny Nato, UISP Peace Games)

Ore 19.00 – Proiezione del documentario Pray the devil back to hell: donne unite per la libertà, di Gingi Reticker (USA, 2008 – 72′)

Sabato 5 giugno

Prima sessione: 10,00-13,30

Apertura dei lavori

Saluto Iniziale: Victor Emeka Okeadu, Consigliere Aggiunto al Comune di Roma
Intervento di Alex Zanotelli, missionario Comboniano

Buone pratiche e nuovi modelli microeconomici

Relazioni:

  • Stefano De Angelis (Crocevia) Sovranità alimentare e sostegno ai piccoli produttori agricoli
  • Paola De Meo (Terra Nuova) Campagna EuropAfrica: sostegno ai modelli di agricoltura familiare e ai sistemi agroalimentari locali
  • Francesca Lulli (antropologa, esperta economie popolari e ruolo delle donne) Economie e appropriazione di senso: casi dall’Africa occidentale
  • Francis Nzepa Sietchiping (Unicontinental Bank) La Banca Etica della Diaspora Africana titolo da confermare
  • Laura Silici (John Cabot University/FAO) Agricoltura di conservazione, sostenibilità e innovazione: il caso del Lesotho.
  • Francesca Tosi (Università Roma3) “Innovation paysanne e strategie partecipative per la lotta alla vulnerabilità: il caso del Niger”.
  • Pasquale De Muro (Università Roma3) I SACCOS (Saving and Credits Cooperatives): la microfinanza di villaggio in Tanzania

Coordina: Pasquale De Muro

Seconda sessione: ore 14.45 – 18.30

Africa ed Economia di Guerra : debiti e crediti

  • Marco Cochi (Comune di Roma, Ufficio Relazioni Internazionali) “Africa tra guerre tribali e saccheggio energetico“.
  • Raffaella Chiodo (Centro Benny Nato, UISP Peace Games) Dal fardello del debito e dell’apartheid al Sudafrica dei Mondiali di calcio 2010
  • Marco Zupi (Cespi) Scenari di crisi, migrazioni e cambiamenti climatici in Africa
  • Marica Di Pierri (A Sud) Conflitti ambientali e nuovo colonialismo
  • Riccardo Troisi (ReOrient, Consorzio Cae, Rete Italiana Disarmo) Commercio di armi e povertà in Africa

Coordina: Riccardo Troisi

sabato 5 giugno per tutta la giornata

Stand di Ong e altre associazioni che lavorano in Africa
Stand delle Comunità Africane a Roma
Mostra Biblioteche Solidali
Mostra San Gallicano (Dott. Aldo Morrone)
Altre mostre
Animazione per bambini a cura delle Volontarie del Servizio Civile

Ore 19,00 – Aperitivo solidale

A seguire proiezione di un documentario di Giuseppe Carrisi

Articolo interessante? Aiutaci a crescere con una donazione via Paypal o tramite Iban: IT97M36000032000CA005648709

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.