Tecnologia digitale può aiutare i rifugiati – studio

La tecnologia digitale come strumento d’integrazione per i rifugiati“. E’ questo il titolo dello studio, curato da Manuela Lo Prejato e Alfonso Molina, che è stato presentato al centro Enea di Roma lo scorso 17 novembre.

IMG_3710.JPG

All’incontro hanno partecipato:

  • Franco Pittau, direttore del Centro di documentazione Idos (Dossier Statitstico Caritas Migrantes)
  • Helena Behr dell’Agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati (Unhcr)
  • Rosa Perrotta, responsabile del Centro Enea

Il dibattito è stato moderato da Stefano Caredda, caporedatore dell’agenzia giornalistica Redattore Sociale.

Su mondodigitale.org gli audio degli interventi di Pittau, Behr e Perrotta.

Articolo interessante? Aiutaci a crescere con una donazione via Paypal o tramite Iban: IT97M36000032000CA005648709

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.