Sudafrica: domani incontro Zuma-Lula

Il presidente del Sudafrica, Jacob Zuma, riceverà domani il presidente del Brasile, Luiz Inácio Lula da Silva.

La visita avrà luogo dall’8 all’11 luglio.

Il president Lula, al suo secondo e ultimo mandato alla guida del Brasile, sara’ accompagnato da molti ministri tra cui quello delle relazioni esterne, ambassador Celso Amorim, quello della sanità, Jose Temporão; dello sport, Orlando Silva; del turismo, Luiz Barreto Filho.

Il Sudafrica crede fortemente che la visita del presidente Lula darà maggiore forza politica alle relazioni di questi due paesi e al consolidamento delle relazioni bilaterali.

I due presidenti discuteranno anche di cooperazione bilaterale, a seguito del rapporto del quarto incontro della Joint Commission che ha avuto luogo il 5 e 6 maggio 2010, e della trasformazione delle relazioni dei due paesi a livello strategico.

Il Brasile e’, in sud america, il partner commerciale più importante del Sudafrica. Nel 2009 gli scambi commerciali tra i due paesi ammontano a 1,692 miliardi di dollari Usa.

Per il momento la bilancia commerciale pende in favore del Brasile ma questo non dev’essere visto come un dato negativo ma come un’opportunità per i due paesi di affrontare tutti gli aspetti delle relazioni commerciali bilaterali. In quanto paesi in via di sviluppo con crescenti mercati e consumatori con crescente potere d’acquisto, Sudafrica e Brasile hanno un grande potenziale di crescita nei settori del commercio e delle relazioni bilaterali.

I rapporti Sudafrica-Brasile godono di una storica solidità testimoniata da accordi siglati prima e dopo il 1994.

Le aree della cooperazione riguardano il commercio e l’industria, l’agricoltura, arti e cultura, difesa, educazione, salute, scienza e tecnologia, sport e intrattenimento, turismo e questioni ecologiche.

Quelli che seguono sono gli obiettivi degli impegni bilaterali

1. Firma, da parte dei presidenti, di una dichiarazione sull’importanza strategica delle relazioni Sudafrica-Brasile durante la visita.

2. Firma, da parte dei ministri competenti, sulla cooperazione e le relazioni intergovernative

3. Impegno ad avere consultazioni politiche annuali e regolari per garantire un’interfaccia bilaterale nell’era post-Lula.

4. Rafforzamento e approfondimento delle relazioni economiche e commerciali.

5. Consensus su un programma di cooperazione per il miglioramento degli accordi prioritari e delle decisioni prese nei precedenti incontri sulle questioni della African Agenda, della cooperazione sud-sud e su questioni multilaterali.

Fonte: Dipartimenti di relazioni internazionali e Cooperazione – Sudafrica

Articolo interessante? Aiutaci a crescere con una donazione via Paypal o tramite Iban: IT97M36000032000CA005648709

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.