Sud Sudan: “Ponte Aereo Umanitario europeo”

Sud Sudan. Volo umanitario nel quadro del “Ponte Aereo Umanitario europeo”

Nel quadro del Ponte Aereo Umanitario europeo (EU Humanitarian Air Bridge) avviato dalla DG ECHO della Commissione europea per facilitare la movimentazione di beni e personale umanitario nel contesto dell’attuale pandemia Covid-19, è stato organizzato, su impulso della Vice Ministra Del Re, un volo umanitario partito stamane dalla Base di pronto intervento umanitario delle Nazioni Unite (UNHRD) di Brindisi verso il Sud Sudan (Giuba). 

L’operazione, con un carico complessivo di 50 tonnellate di aiuti umanitari (tra cui materiale sanitario per la risposta al Covid-19), è il frutto dell’intensa attività di collaborazione e coordinamento tra la Farnesina, la DG ECHO, le Organizzazioni della Società civile italiane e le Agenzie delle Nazioni Unite (Programma Alimentare Mondiale) che hanno partecipato alla spedizione mettendo a disposizione il proprio materiale umanitario. A destinazione, gli aiuti sosterranno le attività di assistenza a favore delle fasce più vulnerabili della popolazione sud-sudanese, in particolare nel settore sanitario. 

L’operazione rappresenta una tangibile dimostrazione dell’approccio “Team Europe”, volto a mettere a sistema, in maniera ottimale, le iniziative della UE e degli Stati membri.

Fonte: esteri.it

Articolo interessante? Aiutaci a crescere con una donazione via Paypal o tramite Iban: IT97M36000032000CA005648709

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.