Somalia: 8 morti dopo attacco aeroporto Mogadiscio

Sarebbero almeno otto le vittime dell’attacco condotto con un’autobomba e una sparatoria nel principale aeroporto della capitale somala a Modagiscio.

I ribelli hanno aperto il fuoco sui peacekeepers dell’Unione Africana dopo un’iniziale esplosione.

Il ministro degli esteri italiano, Franco Frattini, ha condannato gli attacchi.

ciidanka Al-shabaab.jpgIn base a fonti non confermate sembra che i soldati dell’Unione Africana (UA) e gli insorti siano morti durante gli scontri.

Nessuno ha ancora rivendicato gli atti, tuttavia gli analisti hanno accusato al-Shabab, un gruppo legato ad al-Qaeda che combatte contro il governo.

I funzionari dell’aeroporto hanno detto alla BBC che le forze dell’UA hanno fermato il primo veicolo che si avvicinava all’entrata principale dello scalo somalo.

L’auto è esplosa e poco dopo i ribelli sono arrivati con un altro veicolo e hanno iniziato a sparare. I funzionari hanno detto che diversi terroristi sono stati uccisi insieme a un cittadino somalo che lavora con un compagnia aerea privata.

L’aeroporto di Mogadiscio, che è d’importanza strategica, è una delle poche zone della capitale controllate dalle forze dell’UA e del governo. Mohammed Abdi, un negoziante locale, ha detto all’agenzia  di stampa Reuters di aver visto due esplosioni all’entrata dell’aeroporto che è ben difesa.

“L’auto ha travolto violentemente il posto di blocco delle truppe della missione Amisom [African Union Mission in Somalia] all’entrata dell’aeroporto”, ha detto. Otto persone sono morte tra cui diversi soldati dell’UA, ha aggiunto lo stesso.

Yusuf Bashir, un altro negoziante del posto, ha detto all’agenzia di stampa spagnola Efe che otto civili sono morti aggiungendo che diversi soldati dell’UA sono rimasti feriti. Insieme all’autobomba due persone si sono avvicinate a piedi all’aeroporto e si sono fatte esplodere, ha detto lo stesso Bashir.

Un militare somalo ha detto all’Associated Press che due donne sono rimaste uccise mentre mendicavano all’entrata dello scalo aeroportuale.

Nelle ultime settimane al-Shabab ha intensificato gli attacchi contro le forze governative e contro i peacekeepers dell’UA.

Ieri, mercoledì 8 settembre, 11 persone sono rimaste uccise negli scontri tra i combattenti di al-Shabab e l’esercito somalo. Nel peggior attacco, avvenuto il mese scorso, i tiratori del gruppo islamico hanno devastato un hotel e hanno ucciso almeno 32 persone, tra cui sei parlamentari.

Il governo aveva detto di aspettarsi un rafforzamento dell’attività dei ribelli sul finire del mese santo del Ramadan. Al-Shabab combatte per abbattere il governo e fondare lo stato sulla sua interpretazione radicale della legge islamica. Al-Shabab e altri gruppi ribelli controllano vaste zone del paese, mentre il governo controlla solo alcuni quartieri di Mogadiscio.

Fonti: haaba.com, esteri.it,
Foto: SilGor.com


Mogadiscio, attacco estremisti islamici: strage in hotel deputati. Morte 32 persone di cui sei parlamentari
Caricato da Apcom-Video. – Guarda gli ultimi video.

Articolo interessante? Aiutaci a crescere con una donazione via Paypal o tramite Iban: IT97M36000032000CA005648709

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.