SMS solidale di Fratelli dell’uomo contro discarica Dakar

Dal 24 febbraio al 17 marzo 2013
SMS solidale al 45593

Fratelli dell’Uomo Onlus
contro il lavoro minorile nella discarica di Dakar

Mbeubeus è la discarica di Dakar, dove vivono e lavorano 2.000 persone, di cui 300 sono bambini.

Discarica-Mbeusbeus-2_credit-Andrea-Foschi
© Andrea Foschi

Situata nel Comune di Malika a 25 km da Dakar, la discarica di Mbeubeus riceve ogni giorno centinaia di tonnellate di immondizia provenienti da tutta la regione, caratterizzata da una costellazione di periferie degradate figlie della recente e incontrollata urbanizzazione.

Un tempo Mbeubeus era un lago salato, oggi ricolmo di immondizia.

Le tonnellate di immondizia attirano quotidianamente adulti e bambini in cerca di mezzi per sopravvivere. I bambini, in particolare, sfruttati e in totale assenza di norme igieniche, rovistano tra i rifiuti alla ricerca di oggetti da riciclare, costituendo così l’anello più debole di una catena socio-economica legata alla gestione dei rifiuti urbani.

Dal 2006 Fratelli dell’Uomo Onlus, Ong di cooperazione internazionale, è impegnata a Malika – in partenariato con l’associazione locale Intermondes – sia per garantire il diritto all’istruzione e alla formazione professionale per questi bambini e giovani, sia per costruire opportunità di sviluppo economico locale.

In particolare, negli ultimi 4 anni ha avviato il progetto “Contro il lavoro minorile nella discarica di Mbeubeus in Senegal”, destinato a 82 bambini e 50 adolescenti che hanno potuto così intraprendere un percorso di scolarizzazione e formazione professionale. Il progetto, tuttora in atto, prevede il proseguimento di tali percorsi individuali e collettivi, oltre che il potenziamento del fondo di microcredito già creato da Fratelli dell’Uomo per finanziare i progetti di recupero sociale e l’avviamento del servizio di raccolta differenziata dei rifiuti in tre quartieri di Malika.

© Andrea Foschi
© Andrea Foschi

Per raggiungere questo obiettivo Fratelli dell’Uomo ha avviato una campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi tramite SMS solidale: dal 24 febbraio al 17 marzo 2013 si può donare 1 euro inviando un SMS al 45593 oppure 2/5 euro chiamando lo stesso numero da rete fissa*.

www.fratellidelluomo.org

*Dal 24 febbraio al 17 marzo 2013 si può inviare un SMS al numero 45593 da tutti i cellulari personali TIM, Vodafone, WIND, 3, PosteMobile, CoopVoce, Nòverca per donare 1 euro; si possono inoltre donare 2 euro per ciascuna chiamata fatta allo stesso numero da rete fissa TWT, e 2/5 euro per le chiamate da rete fissa Telecom Italia, Infostrada e Fastweb

La discarica di Mbeubeus dal punto di vista dei bambini

Il documentario “Mbeubeus” diretto e girato nel 2007 da Simona Risi in collaborazione con Fratelli dell’Uomo racconta la vita nella discarica dal punto di vista dei bambini. Chi racconta è Ngor, 11enne senegalese che vive e sopravvive tra i rottami e i rifiuti di Mbeubeus, che spiega come avviene la raccolta di rifiuti, cosa si cerca, quali sono le difficoltà, quali gli odori, e come infine si riutilizza quanto si è raccolto: si baratta, si contratta, si lava quello che è possibile lavare, si consuma quello che si può consumare. Un borsa sportiva, un giornale di fumetti, lattine vuote e biglie per giocare, bottigliette di qualsiasi spray per profumarsi, una cravatta per agghindarsi, fil di ferro per costruire oggetti e giocattoli.
Le parole finali di Ngor spiegano cos’è il futuro per lui e per gli altri bambini di Malika:
“Cosa voglio fare? Andare in Italia a lavorare. Non so che lavori ci sono lì. Qui non ho imparato nessun mestiere. Sì lo so, per andare ci vogliono tanti soldi. È per quello che è difficile. Se fosse facile ci andremmo tutti. Lo so che quelli che ci vanno dal mare rischiano di morire, ma tanti sono andati e poi ritornati. Dipende dal tuo destino”.

E Ngor, in mezzo alla discarica, guarda oltre la montagna di rifiuti attraverso un binocolo costruito con i rifiuti stessi.

Il video, della durata di 14 minuti, è visibile sul sito di Fratelli dell’Uomo e sul canale Youtube:

Sulla discarica di Mbeubeus esiste anche una documentazione fotografica: un reportage di Andrea Foschi divenuto anche mostra itinerante, sempre a sostegno del progetto “Contro il lavoro minorile nella discarica di Mbeubeus in Senegal”.

Fratelli dell’Uomo Onlus è un’organizzazione non governativa di cooperazione internazionale nata in Italia nel 1969, grazie a un’idea di Adolfo Soldini – padre di Silvio e Giovanni, che proseguono oggi l’impegno nell’associazione – e appartenente al gruppo Frères des Hommes, sorta in Francia nel 1965, con affiliazioni in Belgio e Lussemburgo.

Fratelli dell’Uomo opera in America Latina e Africa con partner locali, sostenendone i progetti, e mira a fare in modo che i gruppi organizzati, i movimenti, le comunità con cui coopera diventino “soggetti di cambiamento” nel loro contesto.
I progetti riguardano diversi temi: l’accesso all’acqua e alla terra, l’energia rinnovabile, la sovranità alimentare, la biodiversità, i diritti dei minori e delle donne.

In Italia Fratelli dell’Uomo svolge attività di informazione, educazione e sensibilizzazione. Lo scopo è di mettere in evidenza gli stretti legami che esistono tra le problematiche del Nord e del Sud del mondo; contribuire a elaborare una revisione profonda delle relazioni politiche, economiche e culturali tra paesi ricchi e paesi poveri; combattere gli stereotipi e i pregiudizi di un Sud “incapace di farsi carico di se stesso”; favorire la crescita di consapevolezza e la diffusione di una cultura di solidarietà e cooperazione, creare relazioni e avviare percorsi di cooperazione tra attori sociali del Nord e del Sud del mondo.

 

Fonte: comunicato stampa

 

 

Articolo interessante? Aiutaci a crescere con una donazione via Paypal o tramite Iban: IT97M36000032000CA005648709

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.