Sirte: la calma prima della tempesta?

Pulire le canne dei mitragliatori nella speranza, forse, di non doverli usare. Sirte attende in un calma irreale lo scadere dell’ultimatum che i ribelli del Consiglio Nazionale Transitorio hanno dato all’ultimo manipolo di lealisti asserragliato nella città natale di Muammar Gheddafi.

I 3 giorni della festa di Eid, che marcano la fine del ramadan, sono la parentesi che potrebbe precedere un nuovo bagno di sangue. Intanto i ribelli si passano un narguilé, cucinano, si riforniscono di quelche nuovo vestito.

 

 

Fonte: euronewsit

Articolo interessante? Aiutaci a crescere con una donazione via Paypal o tramite Iban: IT97M36000032000CA005648709

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.