RDC: telecamera in sala operatoria a Bukavu

Bukavu 13.07.2011. Il professor GianBattista Parigi, presidente del Centro Cooperazione Internazionale e della Fondazione Policlinico San Matteo di Pavia, ha registrato ieri mattina per la prima volta un’operazione chirurgica all’Hospital Provincial General de Reference di Bukavu.

L’intervento, una osteosintesi con placca e viti di frattura scomposta dell’avambraccio destro su un ragazzo di 18 anni, è stato effettuato dall’equipe del chirurgo George Kwigwa, capo del dipartimento chirurgico, è durato 75 minuti ed è perfettamente riuscito.

Particolarità dell’evento, in sé poco più che di ordinaria amministrazione in un ospedale, è stata la videoripresa rilanciata real time in una sala attigua dove Etienne Busha-Bu-Kete Budik, consigliere accademico del ministro dell’ensignement superior, e Joseph Gwamuhanya hanno potuto assistere ed apprendere direttamente dalla vivavoce del chirurgo quanto stava accadendo sul campo operatorio.

L’impianto, costituito da una telecamera ad alta definizione fissata alla lampada scialitica, da un personal computer, un impianto audio e un monitor e’ stato messo a disposizione dal Cicops nell’ambito della pluriennale cooperazione tra l’Università di Pavia e l’Université Catholique di Bukavu finanziata da Banca Intesa SanPaolo.

L’evento, che già di per sé rappresenta una “première” nella realtà della Repubblica Democratica del Congo, non è però che un primo passo.

La soluzione prevede infatti una serie di ampliamenti. Innanzitutto gli studenti della UCB potranno “partecipare” al lavoro dei loro professori seguendo in tempo reale le operazioni chirurgiche.

Le immagini, che potranno essere rilasciate su monitor dislocati in sale attigue alla camera operatoria, su singoli pc o in un’aula magna (mediante un proiettore professionale in grado di coprire oltre 50 mq di schermo- andranno infatti a costituire anche la futura mediateca della Facoltà di Medicina.

Ogni ripresa, elaborabile tramite un semplice Movie Maker, potrà essere completata dalle parole e dai commenti del professore/chirurgo e messa a disposizione degli studenti su diversi supporti magnetici.

L’UCB, con questo evento, conferma ancora una volta la sua eccellenza come centro di studio e di ricerca che troverà ulteriore forza nell’ormai prossima apertura ufficiale del Campus di Kalambo.

Questa realtà, fortemente voluta dal Rettore, ospiterà quattro delle cinque Facoltà dell’UCB (Agraria, Diritto, Economia e Informatica), centri di ricerca, alloggi per studenti e professori locali e internazionali, strutture congressuali, ristoranti ed hotel, divenendo così una vera e propria “Cittadella universitaria gioiosa dello studio e della scienza”.

Articolo interessante? Aiutaci a crescere con una donazione via Paypal o tramite Iban: IT97M36000032000CA005648709

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.