Poesia africana: NOSTALGIA

Nostalgia tu non sei ripugnante

perció mi sciogli il cuore

rompendolo in languidi frantumi

sí, desidero ardentemente essere redentore

perchè…….

Laggiù esseri umani vengono calpestati

Laggiù bambini vengono chiacciati

nonne macabramente polverizzate

divengono concime

Laggiù, le strade sono vasche di sangue

Dove l’uomo viene dilaniato

dilaniato…

ecco anime in gabbia con catene

incatenate sino a che i loro polsi siano straziati

meccanicamente massacrate sino a ridurle cose

dolenti di fame e di animo

Tempesta sui ghetti senza tetto

vaglia che piange i caduti

i caduti…..

Ecco dei modelli di dolore inflitto

Ecco gli umori contrastati dilaniati

da vermi che devono nutrire il seme del sadismo…

nostalgia tu non sei ripugnante.

Rebecca Matlou

Poeti Africani Anti-Apartheid

Edizioni dell’arco

Articolo interessante? Aiutaci a crescere con una donazione via Paypal o tramite Iban: IT97M36000032000CA005648709

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.