Nigeria: sindacati calmi dopo taglio prezzo benzina

ABUJA, 16 gennaio – I sindacati nigeriani hanno indetto scioperi e proteste lunedì scorso alla fine di un importante confronto sui prezzi dei carburanti dopo che il presidente Goodluck Jonathan aveva detto che li avrebbe diminuiti di un terzo.

Jonathan ha ripristinato in parte un sussidio sul petrolio, che era uno dei pilastri della sua politica, anche se questa inversione a U potrebbe danneggiare la credibilità di un governo già accusato di essere indeciso.

Il compromesso dimezza i guadagni del governo e lascia campo libero ai colloqui sulle possibili vie d’uscita in un secondo momento. Tuttavia una simile operazione potrebbe essere più difficile se i nigeriani sapranno che possono cambiare la politica impopolare scendendo per le strade.

 

Fonte: Reuters Africa newsletter

Articolo interessante? Aiutaci a crescere con una donazione via Paypal o tramite Iban: IT97M36000032000CA005648709

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.