Mostra artigianato Mali dal 17 al 24 marzo a Milano

L’associazione Abarekà Nandree Onlus che sviluppa progetti di cooperazione internazionale in Mali, Africa Nord Occidentale, organizza una mostra di artigianato del Mali nella propria sede operativa in via Venini 34 a Milano (zona Loreto) nelle domeniche 17 e 24 marzo 2013 dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 18.

Il ricavato andrà al progetto SOS Profughi che l’associazione sostiene.

Un tessuto bogolan della nostra collezione: Acqua del Lago

AcquaLago-artigianato-mali-milano

Il colore bruno, quello della terra e dei disegni, viene dal pozzo, luogo sacro di ogni villaggio del Mali, dove sono riunite tutte le anime dei bambini che devono ancora venire al mondo, è simbolo del ventre  della donna. Il bruno è anche il colore dell′acqua nera, nella quale vive il Dio stesso. Portando su di sé un tessuto bogolan, la donna è protetta dalla forza divina per le nascite a venire e bagnata di un′umidità simbolica, associata, nella tradizione del Mali, alla fecondità. Secondo la tradizione,  l′acqua e la terra umida sono i due elementi fondamentali della genesi del mondo, a partire dai quali la vita è possibile.

I motivi costituiscono una grammatica di segni o meglio ancora una scrittura. Gli abitanti del Mali, li chiamano i “fanciulli della scrittura”. Essi rappresentano un proverbio o una canzone, celebrano un evento storico, lodano le qualità di un eroe e il suo coraggio. Generalmente il nome di un segno rinvia a un significato simbolico particolare, ma il rapporto tra il segno e il suo significato non è mai assoluto e varia a seconda della collocazione dei segni nella composizione e secondo l’origine dell’artista e la sua formazione.

Fonte: comunicato stampa

 

 

Articolo interessante? Aiutaci a crescere con una donazione via Paypal o tramite Iban: IT97M36000032000CA005648709

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.