Morti Lampedusa conseguenza guerra Libia – Ferrero

FERRERO (RIFONDAZIONE COMUNISTA – FEDERAZIONE DELLA SINISTRA):
I DISPERSI DI LAMPEDUSA SONO VITTIME DELLA GUERRA DELLA NATO IN LIBIA

Paolo Ferrero, segretario nazionale di Rifondazione Comunista ha dichiarato: I 250 migranti, in maggioranza Somali ed Eritrei, naufragati e dispersi nel mediterraneo sono vittime della guerra scatenata dalla NATO in Libia. Somali e Eritrei erano scappati dalle loro terre dove infuria la guerra, si erano rifugiati in Libia e poi sono dovuti scappare anche da li e hanno trovato la morte nel mediterraneo.

La guerra in Libia, continua a produrre disperazione e morti ed è la dimostrazione che le guerre umanitarie non esistono, esistono solo guerre barbariche. Per questo invitiamo il Presidente della Repubblica Napolitano a chiedere l’immediato cessate il fuoco e l’apertura di trattative di pace.

Fonte: comunicato stampa Rifondazione comunista

Articolo interessante? Aiutaci a crescere con una donazione via Paypal o tramite Iban: IT97M36000032000CA005648709

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.