L’IMPRESA ETNICA DIVENTA SOCIAL

Una giornata di formazione gratuita dedicata ai cittadini immigrati sull’uso della piattaforma sociale Facebook per promuovere attività imprenditoriali, gestire organizzazioni, consolidare community e network.

La prima parte della giornata è dedicata alla formazione dei formatori (train the trainers). Nella seconda parte, protagonisti sono i cittadini stranieri (train the learners).

Roma, 04 dicembre 2015 – Provengono da 25 paesi gli immigrati che hanno partecipato alla giornata di formazione gratuita sull’uso della piattaforma sociale Facebook per promuovere attività imprenditoriali, gestire organizzazioni, consolidare community e network. Hanno partecipato più di 100 persone.

L’iniziativa “l’impresa etnica diventa social” è stata promossa dalla Fondazione Mondo Digitale in collaborazione con Ambasciata del Regno del Marocco, Centro Studi e Ricerche Idos e alcuni Centri provinciali per l’istruzione degli adulti (Cpia) con il supporto di Facebook.

Nella prima parte della giornata si è tenuta la formazione dei formatori (train the trainers) con la partecipazione dei docenti delle scuole e dei Cpia. Nella seconda parte i protagonisti sono stati i cittadini stranieri (train the learners), che rappresentano il colorato tessuto imprenditoriale della provincia di Roma, in costante crescita (dal 22,9 per cento di fine 2014 al 23,4 per cento dello scorso giugno): dai nuovi soci delle storiche cooperative di servizio della capitale, come Queens Servizi, fondata e diretta dalla peruviana Reyna, ora nel Consiglio nazionale di Confcooperative, all’imprenditrice di successo Lenka, 40 anni, di origine ceca, o all’artigiana Hind, pittrice e creatrice di gioielli.

Obiettivo della giornata è stato mostrare ai partecipanti come Facebook possa essere usato come strumento di business, per aiutare le imprese di ogni dimensione e i singoli a promuovere le proprie iniziative in maniera immediata e efficace.

Alcune testimonianze durante la giornata hanno visto in mattinata la presenza di Alfonso Molina, professore di Strategie delle Tecnologie all’Università di Edimburgo e direttore scientifico della Fondazione Mondo Digitale, Samira Bellali consigliere dell’Ambasciata del Regno del Marocco in Italia (Servizio comunità) e Ugo Melchionda, presidente del Centro studi e ricerche Idos.

Nel pomeriggio ha partecipato anche Indra Perera, presidente di Cna World.

 

Fonte: comunicato stampa

 

 

Articolo interessante? Aiutaci a crescere con una donazione via Paypal o tramite Iban: IT97M36000032000CA005648709

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.