Kenya: promozione accesso ad acqua pulita

Promozione dell’accesso sostenibile all’acqua pulita e ai servizi igienici migliorati nelle aree di meru e isiolo – kenya.

Dove: Regione di Meru e Isiolo
Settori: Acqua e igiene; Sviluppo locale (rafforzamento istituzionale e delle associazioni di base)
Valore: 70.000 Euro
Partner e finanziatori: CARITAS ITALIA, Diocesi di Meru, MID-P, Dipartimenti dell’acqua dei Distretti, ALRMP (Arid Lands Resource Management Project)
Beneficiari diretti: circa 6.000 persone
Quando: dal 2012 (18 mesi)

Descrizione sintetica del progetto
Nelle aree dove l’acqua di falda è salata e l’accesso all’acquedotto è difficile perché lontano o perché l’erogazione è insufficiente, è possibile realizzare delle cisterne per raccogliere l’acqua piovana.
Dopo una valutazione partecipativa delle necessità dell’area con le comunità e le autorità locali, la tecnologia più semplice, adatta al contesto ed accettata dalla popolazione si è dimostrata essere i serbatoi di raccolta dell’acqua piovana a livello comunitario.
I serbatoi di raccolta dell’acqua piovana sono un modello già impiegato con successo a livello familiare e ha dimostrato di soddisfare le necessità delle famiglie ancor più se abbinato alla realizzazione di una infrastruttura igienica ovvero una latrina migliorata.
Obiettivi e attività
L’azione sarà essenzialmente suddivisa in due interventi principali:
  • Aumentare l’accesso all’acqua potabile nella Regione del Meru e di Isiolo
  • Migliorare l’accesso ai servizi igienici nella Regione del Meru e di Isiolo
Attraverso la realizzazione con artigiani locali delle cisterne per la raccolta dell’acqua piovana, il miglioramento del tetto in lamiera e delle canalizzazioni e la realizzazione della latrina migliorata per 6 scuole, 3 nella zona di Meru e 3 nella zona di Isiolo.
Alla realizzazione di infrastrutture fisiche e di rinforzo di capacità tecniche in loco, si abbinerà una attività di informazione igienico-sanitaria che promuove l’utilizzo ottimale delle strutture e il miglioramento delle pratiche igieniche individuali.
Inoltre, l’azione sarà completata da altre attività infrastrutturali in linea con i piani strategici locali e con la peculiarità di alcune zone della Contea di Isiolo, Merti e Sericho, ovvero interessate dai seguenti percorsi di migrazione dei pastori: durante la stagione umida pascolano il bestiame in una zona a ca. 20 km dal fiume Ewaso Ng’iro, sia a Nord che a Sud, durante la stagione secca il pascolo del bestiame avviene nella zona denominata delle paludi Loserian, mentre durante la siccità invece gli animali sono portati in una zona dove sono situati dei pozzi strategici.
Queste comunità pastorali devono affrontare la sfida continua di accesso all’acqua potabile, per questo la proposta è di proteggere ed allestire 3 pozzi superficiali nelle suddette zone e garantire un accesso sostenibile e sicuro all’acqua tutto l’anno.
Beneficiari
I beneficiari diretti dell’intervento di costruzione delle cisterne a livello scolastico saranno gli studenti di 6 scuole ciascuna con una media di 250 bambini ovvero 1.500 bambini delle zone di Meru e Isiolo.
I beneficiari diretti dell’intervento di protezione di 3 pozzi superficiali nella zona di Isiolo sarà di circa 750 famiglie di pastori, ovvero circa 250 famiglie di pastori al giorno avranno accesso ad acqua potabile per loro e il loro bestiame, per ciascun pozzo.

Fonte: lvia.it

 

 

Articolo interessante? Aiutaci a crescere con una donazione via Paypal o tramite Iban: IT97M36000032000CA005648709

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.