Italia: prima risposta del Governo all’emergenza sbarchi

Stanziati 210 milioni per i minori stranieri non accompagnati e l’accoglienza di profughi e migranti. Le risorse sono state assegnate ai Ministeri del lavoro e dell’interno con decreto legge 15 ottobre 2013, n. 120.

Con decreto legge 15 ottobre 2013, n. 120, pubblicato nella Gazzetta ufficiale di ieri, il Governo ha stanziato 210 milioni per l’accoglienza dei minori stranieri non accompagnati e per garantire le risorse necessarie a fronteggiare l’attuale emergenza sbarchi sulle coste siciliane.

Per la prima esigenza sono previsti 20 milioni che vanno ad incrementare il Fondo nazionale per l’accoglienza dei minori stranieri non accompagnati istituito nel 2012 presso il Ministero del lavoro e delle politiche sociali.
190 milioni vanno al Ministero dell’interno per fronteggiare le esigenze straordinarie connesse all’eccezionale afflusso di stranieri sul territorio nazionale e confluiscono in un apposito Fondo.

Da dove provengono le risorse?

90 milioni dal Fondo rimpatri alimentato dalla metà del gettito derivante dal contributo versato dagli stranieri per il rilascio e rinnovo del permesso di soggiorno; 70 milioni dalle somme riscosse dall’Inps dalla procedura di emersione dal lavoro nero 2010/2011; 50 milioni di euro mediante riduzione della dotazione del Fondo di rotazione per la solidarietà alle vittime dei reati di tipo mafioso, delle richieste estorsive e dell’usura.
(Red.)

Fonte: immigrazioneoggi.it

 

 

Articolo interessante? Aiutaci a crescere con una donazione via Paypal o tramite Iban: IT97M36000032000CA005648709

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.