Guinea: governo blocca la sudafricana MTN

Conakry – Il governo della Guinea ha bloccato gli strumenti dell’operatore telefonico sudafricano MTN Group [JSE:MTN] nell’ambito di una disputa sul pagamento di una tassa di circa 22 milioni di dollari, secondo un documento visto da Reuters oggi, giovedì 5 maggio.

Un decreto firmato dal presidente della Guinea, Alpha Conde, ha detto che il governo ha deciso di requisire tutto il personale, le attrezzature, le strutture e gli assets della società a partire dal 2 maggio, fino a quando il contenzioso non sarà risolto.

“L’autorità di regolamentazione delle poste e telecomunicazioni amministrerà provvisoriamente la società fino alla risoluzione finale della disputa”, è scritto nel decreto che non porta una data.

MTN ha fatto sapere di essere in procinto di negoziare col governo.

“Siamo fiduciosi che entrambe le parti troveranno una soluzione amichevole nell’interesse di tutti gli stakeholders interessati, tra cui milioni di utenti MTN in Guinea,” ha detto Rich Mkhondo, corporate affairs executive di MTN Group.

La scorsa settimana il governo della Guinea aveva avvisato che avrebbe sospeso la licenza locale di MTN se non fosse stato risolto entro venerdì un contenzioso riguardante alcuni pagamenti dovuti dopo l’acquisizione nel 2007 da parte di MTN di un operatore locale.

MTN opera in Guinea con il brand Areeba.

La disputa con MTN è l’ultima di una serie di chiusure operate dal governo nei confronti di società internazionali da quando  Conde ha preso il potere come presidente dopo due anni di regime militare.

MTN è entrata nel mercato della Guinea quando ha acquistato il brand Areeba dall’operatore libanese Investcom nel 2007. Il governo della Guinea, tuttavia, sostiene di dover ricevere ancora 22,25 milioni di dollari a seguito dell’operazione.

MTN, che sostiene di avere due milioni di utenti in Guinea, e’ il più importante operatore di telefonia mobile nella nazione dell’Africa occidentale, che ha una popolazione di 10 milioni di persone.

Da quando ha vinto le elezioni l’anno scorso, Conde ha cancellato un contratto portuale la societa’ francese Getma international, ha sospeso un progetto ferroviario con la brasiliana Vale, e la sua parte politica ha annunciato ulteriori dure misure per il prossimo futuro, probabilmente contro la societa’ mineraria russa RUSAL.

 

Fonte: Fin24.com

Articolo interessante? Aiutaci a crescere con una donazione via Paypal o tramite Iban: IT97M36000032000CA005648709

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.