“Gli ambidestri domineranno il mondo”, intervista

Gli ambidestri domineranno il mondo e’ il titolo dell’ultimo romanzo del nostro Isidoro Malvarosa. Un libro in cui, con un po’ di anticipo, si era immaginato un nord Africa in rivolta e navi da guerra che siluravano i barconi fatiscenti dei migranti.

Segue intervista.

Perché questo titolo?

Il titolo è un flash, una metafora, l’immagine di un momento. Per me nasce prima della storia. Comunque è inerente alla narrazione e davvero, presto o tardi, gli ambidestri lo domineranno questo mondo.

copertina "Gli ambidestri domineranno il mondo"

Di cosa parla il libro?

Si tratta di una metafora del mondo dell’informazione. Parlo del generale e del particolare che ogni giorno invade l’etere. Della visione d’insieme che si è irrimediabilmente persa. Scardino l’assioma evento-notizia, perché è la seconda che genera il primo, mentre da un evento non scaturisce obbligatoriamente una notizia. A meno che questa non faccia audience. C’è lo Stato che interviene in prima persona, c’è l’isteria collettiva, c’è il male minore decantato. Chi lo ha letto, ha definito il genere fantapolitica, per me è già realtà. E poi c’è il racconto, una storia fatta di uomini e sensazioni, di azioni e riflessioni. È pur sempre un romanzo, lungi da me da fare il saggio.

L’Africa c’entra qualcosa in questa storia?

Lo scenario di fondo del romanzo, la storia secondaria-principale, è una guerra diplomatica mondiale che diventa sempre meno fredda. Si parte subito con uno scontro bellico, il Mediterraneo è lo scenario. L’Africa è a suo modo protagonista. Quando scrissi (luglio-dicembre 2010) immaginai rivolte nei paesi africani e fuoco degli incrociatori sui migranti in fuga. Non che, immaginandolo, mi ero poi sbagliato di molto. I tempi dell’editoria sono lunghi e mi da fastidio dire “lo avevo detto”, ma in buona sostanza quanto accaduto in Africa da gennaio ad oggi non mi ha dato torto.

Perché gli ambidestri domineranno il mondo?

Ho già detto tanto, credo, se ti dico anche perché lo domineranno basterà quest’intervista per capire il romanzo. Bisogna arrivare all’ultima pagina per capirlo. Ti dico di più all’ultima riga del libro.

Perché questa passione per la scrittura?

Scrivo per alleviare e per condividere. E perché, soprattutto, non posso esimermi dal farlo.

Dov’è possibile acquistare il libro?

Il libro si trova sul sito della casa editrice Aracne, sulle piattaforme on-line e in tutte le librerie d’Italia previa ordinazione.

 

Articolo interessante? Aiutaci a crescere con una donazione via Paypal o tramite Iban: IT97M36000032000CA005648709

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.