DIFF 2012: Planet of Snail

Young-Chan è stato sordo e muto sin dall’infanzia. Come dice lui stesso: “All’inizio c’era l’oscurità e il silenzio, e l’oscurità e il silenzio erano con dio. E quando “io” sono arrivato, loro mi sono venuti incontro”.

Young-Chan non aveva idea di come partecipare in questo mondo fino a quando ha incontrato Soon-Ho, che ha anche un handicap fisico. Si è sposato con lei e ha imparato a comunicare col mondo esterno grazie a lei. Sfiorandosi le dita, si capiscono; è come se stessero suonando il piano dolcemente.

Questo documentario segue la coppia con lo stesso ritmo con cui Young-Chan affronta la sua vita. Li vediamo cambiare una lampadina, accogliere gli amici, lavorare per una piece teatrale, leggere un libro e scivolare su una slitta giù per una montagna. Queste scene quotidiane sono accompagnate da una poetica voce fuori campo di Young-Chan, in cui riflette sulla sua esistenza senza vista e senza udito. Si sente come un astronauta, ma ciò non vuol dire che non ha un senso della bellezza che esiste nel mondo. Ciò si concretizza quando Young-Chan tocca la corteccia di un albero, mette la mano nella sabbia, o spalma le gocce di pioggia sul vetro di una finestra con la punta delle dita.


Se non riesci a vedere questo video, clicca QUI

Questo film parteciperà al Durban International Film Festival 2012.

 

Articolo interessante? Aiutaci a crescere con una donazione via Paypal o tramite Iban: IT97M36000032000CA005648709

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.