Creando la nerezza dell’Africa – documentario

“Il continente Africano è la culla della vita umana. Ogni fase di sviluppo dell’umanità può essere rintracciata nel registro africano. L’antica civiltà dell’Egitto ha attecchito lì. Nel mondo classico, tanto la Grecia quanto Roma consideravano l’Africa come una fonte di saggezza. Molti regni e stati tanto grandiosi quanto pieni di vitalità hanno prosperato nel continente africano. Una buona parte della storia dell’Africa meridionale e centrale ha avuto luogo in quasi isolamento dal resto del mondo, mentre l’Africa subsahariana commerciava col Mediterraneo del nord e il nordest dell’Africa commerciava col Medio Oriente e con l’India. Gli atteggiamenti europei rispetto all’Africa sono cambiati con la cristianizzazione dell’Europa cosicché, a partire dal Medio Evo, l’Africa è stata associata a pratiche religiose oscure e pagane”, Storia dell’Africa – New World Encyclopaedia.

 

Questo video di 30 minuti è una reazione al concetto in base al quale gli Africani sono neri, come se la presunta nerezza dell’Africa e degli Africani sia così convincente da stare in piedi come identità del popolo africano. Questo argomento viene affrontato esaminando come gli studiosi occidentali e i politici hanno gestito l’uso del colore nero per corrompere non solo la storia dell’Africa ma anche l’identità degli stessi popoli africani.

Mettendo a confronto esperti Africani ed Europei, questo documentario ha l’obiettivo di dimostrare che ciò che generalmente è interpretato come colore nero è gravemente insufficiente per descrivere il carattere visivo (il fenotipo) di un Africano, figuriamoci se può definire la sua personalità.

Per chiarire ulteriormente l’argomento, abbiamo deciso di rintracciare la nerezza dell’Africa dove questa ha qualche significato. Cioè entro la sfera geopolitica e perciò nel vero significato del termine: “la N-nerezza politica dell’Africa” (political B-blackness of Africa). Questo serve ad evidenziare che espressioni come “Razza Nera”, “Razza Bianca” in realtà non esistono. Per di più, ciò che è ormai accettato come razza Nera o Bianca, non può essere provato come nero o bianco in base a parametri scientifici, culturali o genetici. Non sarebbe necessario allargare l’argomento fino a includere categorie come “Razza Rossa”, la supposta razza americana, e la “Razza Gialla”, la razza asiatica?

Infatti è importante notare che per alcuni occidentali, fino a qualche anno fa, il popolo cinese era quello dei “Piccoli Gialli”. Adesso che la Cina è diventata una potenza economica mondiale di primo piano, quindi anche una potenza politica, il popolo Cinese è diventato semplicemente Cinese. La domanda è: “se i Cinesi erano veramente un popolo giallo alcuni anni fa, quale sarebbe la prova incontestabile per cui oggi non sono più gialli?”

Detto ciò, il colore giallo per i Cinesi, e il colore nero per gli Africani non ha definito questi popoli. Non lo ha mai fatto. Si sono evoluti nel popolo che sono e hanno stabilito la loro identità umana al di là delle superficialità dei colori. Successivamente sono stati avvolti nella filosofia dei colori, come se la loro stessa identità servisse semplicemente e solamente a marginalizzarli e contemporaneamente contribuiva a giustificare il loro sfruttamento.

Con questo documentario perciò cerchiamo di separare l’illusione dalla realtà – distinguere tra NEREZZA e AFRICA e tra CONTINENTE NERO e CONTINENTE AFRICANO. Sono concetti non interscambiabili.

 

 

Dreamafrica Videos & Literary Works, in collaborazione con Africanews.it
Contatti creatingtheblacknessofafrica@gmail.com
www.africanews.it
www.dreamafrica.ning.com

Articolo interessante? Aiutaci a crescere con una donazione via Paypal o tramite Iban: IT97M36000032000CA005648709

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.