Costa d’Avorio: si combatte a casa di Gbagbo

L’avanzata dell’esercito repubblicano ha sorpreso tutti gli osservatori.

Diversi fattori spiegano l’efficacia dell’offensiva delle forze di Ouattara.

Innanzitutto l’ex rivolta nordista delle Forces nouvelles prepara quest’attacco da settimane. Le migliaia di militanti dispongono d’un arsenale importante, arricchito recentemente col concorso della Nigeria e del Burkina Faso, spiega L’Express.

Inoltre, il campo di Gbagbo ha registrato diverse defezioni, tra cui quella del capo di stato maggiore dell’esercito, generale Philippe Mangou.

Infine, l’isolamento diplomatico di Laurent Gbagbo, insieme all’adozione da parte del Consiglio di Sicurezza dell’ONU della risoluzione 1975, ha contribuito a mettere in difficoltà il regime.

Fonte: Radio Africa N 1

Articolo interessante? Aiutaci a crescere con una donazione via Paypal o tramite Iban: IT97M36000032000CA005648709

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.