Conferenza EuroMediterranea: Marocco conclude accordo

Il Ministero dell’industria, del commercio e delle nuove tecnologie del Marocco ha siglato un accordo durante la conferenza annuale del laboratorio Euromediterraneo che si è tenuta oggi a Milano.

“Grazie all’intesa – è scritto in una nota dell’evento – saranno avviati progetti congiunti nel campo del trasferimento tecnologico, della formazione del capitale umano, oltre alla promozione degli investimenti diretti esteri”.

 

In base agli accordi è prevista anche l’apertura di una sede del Ministero marocchino presso la Camera di Commercio di Milano, che ha organizzato l’incontro insieme a Promos, azienda speciale della Camera di Commercio del capoluogo meneghino dedicata all’internazionalizzazione.

“I paesi della costa sud del Mediterraneo e del Golfo [Persico, NdR] – dice Bruno Ermolli, presidente di Promos – stanno registrando tassi di crescita economica e demografica estremamente interessanti. Il nostro Paese deve per questo valorizzare il proprio naturale ruolo di gate economico, logistico e diplomatico con l’Europa. Sono queste le basi su cui deve innestarsi una solida strategia economica fatta di attrazione di investimenti, capitale umano e internazionalizzazione”.mediterraneo

Il presidente della Camera di Commercio di Milano, Carlo Sangalli, ha fatto riferimento al fatto che i paesi del Mediterraneo dovrebbero collaborare allo sviluppo di un’energia sostenibile. “Di fronte all’inarrestabile aumento del prezzo del petrolio – ha detto – la collaborazione euromediterranea diventa ancora più strategica, e chiede un rafforzamento delle infrastrutture, così come l’avvio di progetti condivisi per un’energia sostenibile”.

Articolo interessante? Aiutaci a crescere con una donazione via Paypal o tramite Iban: IT97M36000032000CA005648709