Colazione burkinabe’

Il primo giorno a Ouagadougou e’ stato eletrizzante. Al risveglio dopo il volo di ieri da Algieri in ritardo di 1 ora, i bambini del quartiere trepidavano dall’attesa per vedere questi stranieri pallidi venuti da chissa’ dove. Inevitabilmente abbiamo giocato con loro per un bel po’ di tempo. Vanda ha fatto il girotondo con una cinquina di loro mentre Debora e io facevamo delle foto e dei video.Sistemate le prime cose a casa andiamo con la macchina in centro. Passiamo davanti all’immensa piazza della rivoluzione ormai ex “place de la revolution” (all’epoca di Thomas Sankara): oggi “place de la nation”. E’ uno spiazzo grande delimitato per tutto il perimetro da una catena con dei pilastri con i colori nazionali: rosso, verde e giallo.

Cleo ci ha portato in una caffetteria -pizzeria nel quartiere di Koulouba dove abbiamo preso un ottimo capuccino con un cornetto o un “pain au chocolat” (quello che ho preso io). Ho assaggiato anche un buon gelato alla nocciola e cioccolato anche se tengono il frigo troppo alto e ci mettono troppo zucchero troppo granuloso.

Dopo e’ stato il turno della visita al mercato costruito ai tempi di Sankara. Un grande spazio in cui ogni commerciante ha a disposizione il suo angolo che gestisce autonomamente.

Stasera sara’ probabilmente tempo per un aperitivo burkinabe visto che inizia il week end a Ouagadougou.

 

 

Articolo interessante? Aiutaci a crescere con una donazione via Paypal o tramite Iban: IT97M36000032000CA005648709

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.