Bonus bebe’ anche per le mamme straniere

Sembra che il bonus bebè, anche se in ritardo, sia  diventato realtà. L’erogazione doveva iniziare con il nuovo anno ma – nonostante fosse previsto nell’ultima Legge di Stabilità – di fatto non era stata ancora fissata la procedura. La buona notizia è arrivata pochi giorni fa: il decreto è stato firmato e i neo genitori, naturali o adottivi, potranno accedere al sussidio. Per ottenere gli 80 euro mensili, previsti per tre anni, è necessario che i genitori siano cittadini italiani, comunitari o titolari della ex “carta di soggiorno”, il permesso CE per soggiornanti di lungo periodo.
Si calcola che, in Italia, circa un bambino su cinque nasca da madri e padri stranieri.

La differenza è sostanziale rispetto al provvedimento del 2006, che era stato introdotto dal governo Berlusconi solo per i cittadini italiani. Al bonus bebè avranno diritto le famiglie con un Isee non superiore a 25 mila euro e, se è inferiore alla soglia di 7 mila euro annui, il bonus raddoppia. Il sussidio sarà erogato per ogni nuovo nato o adottato a partire dal 1 gennaio 2015, sarà quindi possibile chiedere gli “arretrati” anche se il decreto è successivo al lieto evento.

Fonte: corrieredellemigrazioni.it

 

 

Articolo interessante? Aiutaci a crescere con una donazione via Paypal o tramite Iban: IT97M36000032000CA005648709

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.