ASIA AL BIVIO: ECONOMIA, SVILUPPO, TENSIONI

IL 18 APRILE A PALAZZO BRANCIFORTE LA QUINATA CONFERENZA DEL CICLO PROMOSSO DA
FONDAZIONE SICILIA E ISPI (ISTITUTO PER GLI STUDI DI POLITICA INTERNAZIONALE)

Milano, 12 aprile 2013 – Asia al bivio: economia, sviluppo, tensioni, questo il titolo dell’incontro che si tiene giovedì 18 aprile a Palermo (Palazzo Branciforte, ore 18.30) e che prevede la partecipazione, in qualità di relatore, di Vincenzo Petrone, Presidente Simest e già Ambasciatore italiano a Tokio nel periodo 2008-2012

È questo il quinto appuntamento del ciclo di conferenze L’Italia e la Politica Internazionale promosso da Fondazione Sicilia e ISPI (Istituto per gli Studi di Politica Internazionale). 10 convegni sui grandi temi della politica estera che, aperti gratuitamente al pubblico, prevedono la presenza dei massimi esperti in materia provenienti da tutta Italia e la partecipazione di docenti dell’Università di Palermo e autorevoli discussant locali (segue calendario).

Conferenza
ASIA AL BIVIO: ECONOMIA, SVILUPPO, TENSIONI
Giovedì 18 aprile 2013 – ore 18.30
Palazzo Branciforte, Sala dei 99 – (via Bara all’Olivella 2 – Palermo)

Interviene:
Vincenzo Petrone, Presidente Simest, già Ambasciatore a Tokio (2008-2012)

Con la partecipazione di:
Antonio Villafranca, Senior Research Fellow, ISPI
Nino Amadore, giornalista de Il Sole 24 Ore

Sulle sponde dei due oceani asiatici sono in atto manovre apparentemente sorprendenti. Strategie nazionali con radici secolari vengono rinnegate, alleanze consolidate sono messe in discussione, l’ideologia sbiadisce a favore degli interessi. La pax americana che ha governato il Pacifico è scossa dai nuovi equilibri, dei quali l’avanzata della Cina verso i mari meridionali è contemporaneamente causa, effetto e sintomo più eclatante. In realtà la crescita economica dell’Asia meridionale e orientale ha ridisegnato equilibri che non possono più essere confinati al versante economico.

La Cina può rivendicare con forza isole lontane dalle sue coste, nel tentativo di accedere ai mari del sud, di proporsi come dominus nel sud-est asiatico, di controllare la vena giugulare delle petroliere.

Più a nord, dove le acque territoriali di Cina, Giappone e Corea confinano, la tensione per un pugno di isolotti raggiunge livelli imprevisti rispetto all’oblio nel quale era stata relegata per decenni.

Il mosaico asiatico si arricchisce di tensioni anche nell’Oceano Indiano. Qui lo storico antagonismo tra India e Cina si arricchisce di un gioco di alleanze. La Corea del Nord continua a tenere il mondo con il fiato sospeso. In risposta alle manovre militari di Pyongyang, la Corea del Sud e gli Stati Uniti hanno elevato il grado di allerta militare mentre il Giappone si appresta a chiedere una dichiarazione di solidarietà ai ministri degli esteri del G8 riuniti a Londra.

Adesioni (obbligatorie) e informazioni su:
www.ispionline.it
www.fondazionesicilia.it • info@fondazionesicilia.it • tel. 091 60720 202/203

Il ciclo di conferenze si inserisce in un contesto più ampio che ha previsto l’istituzione a Palermo di un’Alta Scuola di Politica Internazionale destinata, per questo primo anno, a oltre 100 studenti delle Facoltà di Economia, Giurisprudenza e Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Palermo, polo accademico che, punto di riferimento cruciale per lo sviluppo socio-culturale dell’intera Sicilia, ha rilasciato il proprio Patrocinio al progetto garantendo la concessione di crediti formativi a tutti i partecipanti.

Per ulteriori informazioni
Ufficio Stampa Fondazione Sicilia
Cantiere di Comunicazione
Francesco Pieri – f.pieri@cantieredicomunicazione.com
Tel. 02.87383180 – 348.5591423 ISPI – Istituto per gli Sudi di Politica Internazionale
Francesca Robbiati
Tel. 02.863313.289 – ufficiostampa@ispionline.it

 

Articolo interessante? Aiutaci a crescere con una donazione via Paypal o tramite Iban: IT97M36000032000CA005648709

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.