Africa conta per il 9% di scambi commerciali UE27

Dopo sei anni di crescita stabile, la bilancia commerciale dell’Europa dei 27 ha segnato un calo nel 2009, con una diminuzione delle esportazioni del 10% mentre le importazioni si sono ridotte di un terzo rispetto al 2008. Il deficit commerciale dell’UE27 con l’Africa, che ha raggiunto i 40 miliardi di euro nel 2008, si è trasformato in un surplus di 1 miliardo nel 2009.

I primi nove mesi del 2010 hanno mostrato una rinnovata crescita degli scambi commerciali dei 27 paesi europei con l’Africa. Le esportazioni sono aumentate da 79 miliardi nei primi nove mesi del 2009 a 90 miliardi nello stesso periodo del 2010, le importazioni sono passate da 79 a 96 mld. La bilancia commerciale dei 27 con l’Africa si è spostata perciò da un equilibrio registrato nei primi nove mesi del 2009 a un deficit di 6 mld nello stesso periodo del 2010. Nei primi nove mesi del 2010, l’Africa ha contato per il 9% di tutti gli scambi di beni dell’UE27.

In occasione del terzo summit UE-Africa, che ha luogo il 29 e 30 novembre 2010 a Tripoli in Libia, l’Eurostat, l’istituto di statistiche dell’Unione Europea, ha pubblicato dei dati sui commerci di beni tra i 27 paesi membri della UE e i 53 paesi africani.

Più della metà degli scambi dei 27 stati membri UE con l’Africa riguardano la Francia, l’Italia e la Germania.

Tra i 27 stati membri UE, gli esportatori più importanti verso l’Africa nei primi nove mesi di quest’anno sono stati la Francia (20 mld o 22% delle esportazioni UE27), la Germania (15 mld o 17%) e l’Italia (13 mld o 14%).

Italia (22 mld o 23% delle importazioni UE27), Francia (16 bn or 17%), Spagna (15 mld o 16%) e Germania (11 mld o 12%) sono stati gli importatori più importanti.

I deficit commerciali più importanti nei primi nove mesi del 2010 sono stati registrati dall’Italia (-9 mld) e dalla Spagna (-7 mld), mentre Germania (+4 mld), Francia (+3 mld) e Svezia (+2 mld) hanno avuto i surplus più importanti.

I macchinari e i veicoli ammontano per il 40% delle esportazioni UE27 verso l’Africa nei primi nove mesi del 2010, mentre il settore energia ammointa per quasi il 60% delle importazioni dell’Europa a 27. Precisamente, le principali categorie di prodotti esportati dai 27 paesi europei verso l’Africa sono: benzine, medicine e cereali, mentre le categorie che i 27 importano dall’Africa sono petrolio, gas e diamanti.

Sudafrica, Algeria e Libia sono i principali partner commerciali dei 27 paesi europei.

Tra i paesi africani, il Sudafrica (16 mld  o 17% del totale) è stata la destinazione principale delle esportazioni dell’UE27 nei primi nove mesi del 2010, seguita da Algeria ed Egitto (entrambi 11 mld e 12%), Marocco (10 mld o 11%), Tunisia e Nigeria (entrambi 8 mld o 9%).

Il principale paese africano da cui i 27 paesi europei importano beni è la Libia (20 mld o 21%), seguita da Algeria (16 mld o 16%), Sudafrica (14 mld o 14%) e Nigeria (10 mld o 10%).

Il più importante deficit commerciale dell’UE27 nei primi nove mesi di quest’anno è stato registrato con la Libia (-15 mld), Algeria (-4 mld), Nigeria (-2 mld), Guinea Equatoriale e Costa d’Avorio (entrambi -1 mld), e il più importante surplus è stato con Egitto (+6 mld), Marocco (+4 mld), Sudafrica (+2 mld), Senegal e Tunisia (entrambi +1 mld).

Articolo interessante? Aiutaci a crescere con una donazione via Paypal o tramite Iban: IT97M36000032000CA005648709

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.