A Torino, Tribaltown Africa festival 2013

ALT MUSIC CENTER, l’ASSOCIAZIONE CULTURALE TAMRA e FLY TECHNOLOGY
organizzano il TRIBALTOWN Africa festival 2013

tibaltown-africa-festival-2013

una delle principali manifestazioni, a livello cittadino, dedicata al dialogo interculturale e alla promozione dell’incontro e confronto fra costumi, tradizioni, linguaggi, sapori e forme- espressività artistiche.

Il TRIBALTOWN AFRICA FESTIVAL prevede una serie di eventi, tutti legati dalla musica con radici afro (etnica, hip hop, funk, soul, R&B, blues, jazz, etc) e attività collaterali legate all’interculturalità, in alcune delle location più suggestive del panorama cittadino e maggiormente frequentate dal pubblico giovanile torinese che si articoleranno in un pre- festival e in un festival estivo.

Dopo il successo della passata edizione (ossia l’anno zero della manifestazione) organizzata in due intense giornate di luglio presso la Casa nel Parco di Mirafiori Sud, il festival, ideato da ALESSANDRO DE ROSA di ALT MUSIC CENTER e MAGATTE DIENG dell’ASSOCIAZIONE TAMRA, quest’anno si arricchisce di contenuti e si amplia nello spazio e nel tempo.

L’edizione del 2013 prevede infatti due fasi:

  • PRE FESTIVAL | marzo-giugno 2013

La prima fase della manifestazione ha la durata di quattro mesi, da marzo a giugno 2013 e, si sviluppa attraverso 6 eventi TRIBALTOWN a cadenza mensile organizzati in alcuni locali torinesi e, da una serie di attività permanenti correlate (mostre artistiche e fotografiche, presentazioni di videoclip e/o progetti musicali, presentazioni di libri, conferenze, proiezione di film e documentari, laboratori e seminari formativi, e molto altro).

  • FESTIVAL | dal 14 al 21 luglio 2013

Il TRIBALTOWN AFRICA FESTIVAL 2013 avrà una durata complessiva di 6 giorni e avrà un carattere itinerante, in quanto coinvolgerà diverse location sparse in tutta la CITTÀ DI TORINO, promotrice principale dell’iniziativa.

INAUGURAZIONE 
PRE
FESTIVAL
 VENERDì
15
MARZO
2013

DEMBE AK TAYE
@

Hiroshima Mon Amour, associazione culturale

hiroshima-mon-amour

Il pre-festival s’inaugurerà il 15 marzo presso il locale Hiroshima Mon Amour con l’esibizione dell’orchestra multietnica Dembe Ak Taye.

Saranno allestite mostre fotografiche e installazioni video dedicate alla cultura africana; sarà offerta una degustazione di piatti tipici senegalesi e saranno presenti diverse associazioni che da anni sviluppano importanti progetti solidali in Africa: Associazione Ritmi Africani Onlus, Associazione Renken Onlus, Associazione Anemon.

Programma della serata
Ore 18:00
mostre fotografiche a cura di Annamaria Spina e Chiara Runci dell’Associazione Tamra e installazioni video a cura di Viaggi Solidali
Ore 20:00
Degustazione piatti tipici senegalesi a cura dell’Associazione TAMRA
Ore 22:00
concerto dell’orchestra multietnica DEMBE AK TAYE
Ore 00:00
DJ Set con programmazione total black a cura di Jimmy “Soulrasta” Delcy (R&B, Reagge, Hip Hop, Funk)
INGRESSO 10 euro | concerto + degustazione + mostre + DJ Set

DEMBE AK TAYE (D.A.T.)
La nuova big band internazionale creata dai fondatori dell’Orchestra di Porta Palazzo, dopo la rottura che li ha portati ad abbandonare il progetto nel 2010.
Dembe Ak Taye in wolof significa “Ieri e Oggi”, e si basa sulla contrapposizione tra il passato (i 6 anni di attività dell’Orchestra di Porta Palazzo) e il presente: il contesto della Torino di oggi, in cui la multietnicità è un dato di fatto, nella musica come nella vita di tutti. Ecco quindi un gruppo il cui sound è dato dal confronto tra musicisti italiani, statunitensi, nigeriani, maghrebini e senegalesi: musiche di seconda generazione, che non hanno l’intenzione di conservare le peculiarità culturali delle diverse comunità, ma di superarle con una cultura ibrida e urbana, in cui tutti ci sentiamo padroni di qualcosa che fino a poco tempo fa non esisteva nella nostra città.

Le musiche dei Dembe Ak Taye sono l’incontro tra le tradizioni dei musicisti del gruppo (quello che eravamo ieri) e la musica moderna di contesto urbano (quello che siamo oggi): pop, rock, free jazz, improvvisazione, rap e hip hop…

Il gruppo si comporta come un collettivo aperto, dove al nucleo fondamentale si aggiungono di volta in volta ospiti e collaboratori diversi.

Il nucleo base è costituito da:
Samba Fall Mbaye, dal Senegal, percussioni Andrea Di Marco, dall’Italia, basso elettrico e contrabbasso Khalid Ouidani, dal Marocco, percussioni e voce Alex Ijeh, dalla Nigeria, voce
Ruben Bellavia, da Italia-Stati Uniti, batteria e vibrafono Elisa Fighera, dall’Italia, violino e viola
Magatte Dieng, dal Senegal, voce e percussioni Mauro Basilio, dall’Italia, violoncello
Martin Bellavia, da Italia-Stati Uniti, chitarra elettrica Alberto Borio, dall’Italia, trombone
Daniele Bergese, dall’Italia, sax

 

MISSION DEL TRIBALTOWN AFRICA FESTIVAL

La mission del TribalTOwn è quella di portare direttamente a Torino una fetta del continente africano per generare una serie di attività artistico-culturali volte a favorire l’integrazione culturale.

L’Africa è presa come luogo simbolo da cui l’Umanità è partita e da cui può idealmente ripartire per ricostruire costantemente una base solida per il suo futuro. Ed è proprio per questo che Il festival assume una valenza simbolica, si può dire anche rituale, di un nuovo inizio per tutti.

Un ritorno alle nostre origini tribali per celebrare una rinascita culturale in senso globale e per poter affrontare il futuro fondando la nuova modernità su di una solida consapevolezza delle nostre antichissime radici.

Valori che vuole trasmettere il TribalTOwn:
accoglienza – integrazione – multiculturalità – uguaglianza solidarietà – responsabilità – sviluppo sostenibile – pace
www.tribaltownfest.com

Fonte: email

 

Articolo interessante? Aiutaci a crescere con una donazione via Paypal o tramite Iban: IT97M36000032000CA005648709

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.