Unido ospiterà a Roma agenzia marocchina Masen

21.Aprile.2012 · Posted in extrafrica, tecnologia

Il 23 Aprile 2012, UNIDO ITPO Italy ospiterà presso la sua sede il MASEN, l’Agenzia Marocchina per l’Energia Solare, che avrà modo di partecipare ad un incontro istituzionale con il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare della Repubblica Italiana, partner di UNIDO per il Programma Ambiente ed Energia a beneficio dei paesi del Mediterraneo.

A questo incontro farà seguito un meeting tecnico con ENEA, l’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile, un centro di eccellenza per le attività di ricerca, innovazione e trasferimento di tecnologie, sempre in un’ottica di sviluppo economico sostenibile.

Nella sessione pomeridiana, UNIDO ha organizzato per MASEN una tavola rotonda con alcune delle principali aziende italiane attive nel settore dell’energia solare, come Archimede Solar Energy, Turboden, Xeliox e Ronda, nonché importanti player e associazioni come GSE e ANEST (Associazione Nazionale Energia Solare Termodinamica).

In questo contesto, MASEN esporrà le opportunità offerte dai progetti solari in Marocco. Questo paese, infatti, presenta vaste aree con una irradiazione solare doppia rispetto alla media europea e ha puntato in maniera decisa sulla risorsa solare, proponendosi di sviluppare un tessuto imprenditoriale di settore competitivo, massimizzando le conoscenze tecnologiche delle aziende locali.

Obiettivo finale sarà la realizzazione del Piano Solare (2000 MW entro il 2020) basato principalmente sulla tecnologia solare termodinamica e fotovoltaica e lo sviluppo di una filiera industriale marocchina in questo settore che svolga il ruolo di centro propulsore a livello nazionale ed internazionale.

Il giorno successivo, MASEN parteciperà allo study tour organizzato da UNIDO.

La delegazione avrà modo, così, di visitare la 3SUN di Catania, una delle più grandi fabbriche di pannelli fotovoltaici in Europa, frutto di una joint venture tra Enel Green Power, Sharp e STMicroelectronics.

I pannelli prodotti in questo stabilimento sfruttano la tecnologia dei moduli fotovoltaici a film sottile a tripla giunzione, particolarmente indicati per la generazione fotovoltaica su media e larga scala e in grado di mantenere un livello molto elevato di efficienza energetica nella conversione anche in climi molto caldi.

La visita continuerà presso la centrale Archimede di Priolo Gargallo, fiore all’occhiello di Enel. Nato con il supporto di ENEA, questo è l’impianto solare più innovativo al mondo. Si tratta, infatti, della prima centrale che usa i sali fusi come fluido termovettore, ma anche la prima che integra un ciclo combinato a gas e un impianto solare termodinamico per la produzione di energia elettrica.

 

Fonte: comunicato stampa

Articolo interessante? Aiutaci a crescere con una donazione via Paypal o tramite Iban: IT97M36000032000CA005648709

Leave a Reply