Posts Tagged ‘ue’

Europa: cieca e sorda – Lunaria

24.Aprile.2015 · Posted in punto di vista

Ipocrite, ottuse, disumane e irresponsabili. Le scelte dei capi di Governo riuniti nel Consiglio europeo straordinario sull’immigrazione del 23 aprile non possono che essere giudicate in questo modo. Anche le peggiori aspettative sono state disattese. Non è cambiato il mandato della missione Triton né ...


Ipocrite, ottuse, disumane e irresponsabili.

Le scelte dei capi di Governo riuniti nel Consiglio europeo straordinario sull’immigrazione del 23 aprile non possono che essere giudicate in questo modo. Anche le peggiori aspettative sono state
disattese.

Non è cambiato il mandato della missione Triton né (altro…)

Mediterraneo: appello Ong a governo italiano e UE

24.Aprile.2015 · Posted in extrafrica

Urgente risposta UE per fermare strage nel Mediterraneo: LVIA aderisce all’appello di CONCORD In occasione della convocazione della riunione straordinaria del Consiglio Europeo, chiesta dal Governo italiano per la giornata di oggi 23 aprile, alcune tra le maggiori organizzazioni della società civile italiana – Oxfam Italia, Concord Italia, Save the Children, AOI, Arci, Focsiv, Cospe, ...

Urgente risposta UE per fermare strage nel Mediterraneo: LVIA aderisce all’appello di CONCORD

In occasione della convocazione della riunione straordinaria del Consiglio Europeo, chiesta dal Governo italiano per la giornata di oggi 23 aprile, alcune tra le maggiori organizzazioni della società civile italiana – Oxfam Italia, Concord Italia, Save the Children, AOI, Arci, Focsiv, Cospe, Cocis, Link2007, Amref, CIPSI, ACRA-CCS – hanno indirizzato un appello congiunto al Governo italiano e all’Unione Europea.

Tra le richieste, la creazione di una “Mare Nostrum” europea, la sospensione del Regolamento di Dublino e il reinsediamento dei migranti beneficiari di protezione internazionale.

(altro…)

Un piano Marshall per il Mediterraneo

27.Febbraio.2015 · Posted in extrafrica

Si tiene presso il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI) il convegno in due giornate (26/27 febbraio) “Un nuovo Piano Marshall USA-UE per il Mediterraneo ed il Medio Oriente: sviluppo economico e politiche di cooperazione” , realizzato dal MAECI in collaborazione con l’Associazione Prospettive Mediterranee, la Fondazione Ebert (FES-Italia), l’EURISPES, l’Università della Calabria, ...

Si tiene presso il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI) il convegno in due giornate (26/27 febbraio) “Un nuovo Piano Marshall USA-UE per il Mediterraneo ed il Medio Oriente: sviluppo economico e politiche di cooperazione , realizzato dal MAECI in collaborazione con l’Associazione Prospettive Mediterranee, la Fondazione Ebert (FES-Italia), l’EURISPES, l’Università della Calabria, la Rappresentanza in Italia della Commissione Europea e l’Assemblea Parlamentare del Mediterraneo (PAM).

Identità e sviluppo nel Mediterraneo (altro…)

Sudan: Ue e Italia insieme per servizi sanitari

13.Aprile.2014 · Posted in politica

Unione Europea e Italia insieme per rafforzare i servizi sanitari in Sudan. E’ stato inaugurato nei giorni scorsi “Promoting Qualitative Health Services in Eastern Sudan“, il programma sanitario da 12,9 milioni di euro finanziato da Bruxelles la cui gestione e’ stata affidata al nostro paese. ...

Unione Europea e Italia insieme per rafforzare i servizi sanitari in Sudan. E’ stato inaugurato nei giorni scorsi “Promoting Qualitative Health Services in Eastern Sudan“, il programma sanitario da 12,9 milioni di euro finanziato da Bruxelles la cui gestione e’ stata affidata al nostro paese.

(altro…)

Manifestazione a Milano contro operazione Mare Nostrum

23.Ottobre.2013 · Posted in attualità

Il collettivo femminista leventicinqueundici manifesterà venerdì prossimo, 25 ottobre, a Milano contro le “operazioni umanitarie militari” per affrontare l’ennesima emergenza immigrazione. Riprendiamo qui sotto il loro post che ne spiega le ragioni. Il 3 ottobre 2013 a Lampedusa centinaia di persone, uomini, donne, ragazzine/i, bambini/e, sono morte annegate a poche centinaia di metri dalle coste ...

Il collettivo femminista leventicinqueundici manifesterà venerdì prossimo, 25 ottobre, a Milano contro le “operazioni umanitarie militari” per affrontare l’ennesima emergenza immigrazione. Riprendiamo qui sotto il loro post che ne spiega le ragioni.

Il 3 ottobre 2013 a Lampedusa centinaia di persone, uomini, donne, ragazzine/i, bambini/e, sono morte annegate a poche centinaia di metri dalle coste dell’isola. A partire da quel momento tutte e tutti, in varie parti del mondo, abbiamo visto quale sia l’effetto delle attuali politiche migratorie: un mare di morti. Poi, dopo il mare, i morti che si confondevano con i vivi, non solo con i sopravvissuti ma con gli stessi abitanti dell’isola: dove mettere tutti quei corpi, tutti quei sacchi, tutte quelle bare? Dove metterle a Lampedusa? Come trasportarle poi?

(altro…)

2014 anno del Mediterraneo – Bonino

17.Settembre.2013 · Posted in extrafrica

Il 2014, con le presidenze consecutive dell’Ue di Grecia e Italia, “sarà l’anno del Mediterraneo” per l’Europa: lo ha detto il Ministro Emma Bonino, al termine di un incontro alla Farnesina con il collega greco Evangelos Venizelos. ...

Il 2014, con le presidenze consecutive dell’Ue di Grecia e Italia, “sarà l’anno del Mediterraneo” per l’Europa: lo ha detto il Ministro Emma Bonino, al termine di un incontro alla Farnesina con il collega greco Evangelos Venizelos.

(altro…)

Libia: Ue accetta richieste Italia su immigrazione

24.Luglio.2012 · Posted in extrafrica

Il Ministro Giulio Terzi ha accolto con soddisfazione l’approvazione di un documento del Consiglio esteri Ue sul controllo integrato delle frontiere “che riprende alla lettera le richieste dell’Italia”. Nel documento approvato si affronta il tema dell’immigrazione con strategie comuni dei 27 così come sollecitato dall’Italia con una lettera firmata da Terzi e dal Ministro degli ...

Il Ministro Giulio Terzi ha accolto con soddisfazione l’approvazione di un documento del Consiglio esteri Ue sul controllo integrato delle frontiere “che riprende alla lettera le richieste dell’Italia”.

Nel documento approvato si affronta il tema dell’immigrazione con strategie comuni dei 27 così come sollecitato dall’Italia con una lettera firmata da Terzi e dal Ministro degli Interni Cancellieri al Commissario Ue Malmstrom.

“La Ue riconosce la serietà della situazione che la Libia sta affrontando”, si legge nel documento. “La Ue ribadisce di essere pronta a dare ulteriore assistenza, anche attraverso la Politica europea di sicurezza e difesa se necessario, nell’area della sicurezza e della gestione delle frontiere, in stretta partecipazione con le nuove autorità democratiche libiche e in coordinamento con la missione Onu-Unsmil e il resto della comunità internazionale”, si aggiunge. “Stabilire frontiere stabili e sicure è la chiave per assicurare un’immigrazione ben gestita”.

(altro…)

Commissario UE illustra priorità su immigrazione

30.Aprile.2010 · Posted in extrafrica

Ue: il commissario Malmstrom illustra le priorità della Ue sull’immigrazione al Parlamento italiano. Sistema comune di asilo, un’agenda europea per l'integrazione e contrasto all'immigrazione clandestina favorendo gli ingressi regolari. ...

Sistema comune per il diritto di asilo, politiche coordinate per l’integrazione, attenzione particolare ai minori non accompagnati e contrasto dell’immigrazione clandestina favorendo gli ingressi regolari.

Sono i capisaldi della Commissione Ue sull’immigrazione illustrati ieri dal commissario europeo per gli Affari interni, Cecilia Malmstrom nel corso di una audizione sulle politiche e le iniziative dell’Unione europea in materia di immigrazione, controllo delle frontiere e asilo, tenuta a Montecitorio di fronte alle Commissioni affari costituzionali e politiche dell’Unione europea della Camera, le Commissioni affari costituzionali, affari esteri, emigrazione, e politiche dell’Unione europea del Senato.

Il Commissario ha parlato di “sistema comune europeo per i richiedenti asilo” che armonizzi le diverse normative nazionali ed ha posto il 2012 come il termine massimo per avere in Europa uno “status uniforme” in grado di “armonizzare i meccanismi della concessione dell’asilo e le attuali disomogeneità normative” tra i diversi Paesi.

La Malmstrom ha poi affermato che tale processo sarà favorito dall’imminente apertura di un Ufficio europeo per i rifugiati che avrà sede a La Valletta.

La rappresentante UE ha poi parlato della necessità di stilare una “agenda europea per l’integrazione” degli immigrati che affronti innanzitutto il tema dei minori non accompagnati che giungono nello spazio comune.

Per la lotta all’immigrazione irregolare, la Malmstrom ha affermato che occorre “facilitare soprattutto quella regolare e non dimenticare mai da quali problemi migliaia di esseri umani sono costretti a fuggire”.

In questo senso ha chiesto che anche chi non ha titoli per entrare in Europa “venga trattato in modo equo” invitando l’Italia “a lavorare insieme all’Europa per trovare soluzioni”.

Sul tema dei respingimenti in Libia, il Commissario ha affermato che quello libico è “un regime complesso e con il quale non è facile cooperare” aggiungendo anche che “il principio del non respingimento in alto mare deve essere garantito da tutti Paesi membri e la Commissione cercherà sempre di garantire questo principio”.

Fonte: immigrazioneoggi.it

Rosarno: parlamentari UE in visita

16.Febbraio.2010 · Posted in attualità

Questa matina una delegazione di deputati europe ha encontrato il comisario prefettizio bagnato. Sono arrivati alle 10 sono andati via alle 13. Hanno visitato il campi dove sopravvivevano i cittadini africani. “Il problema di Rosarno e un esempio de un problema europeo” ha detto López Aguilar, presidente degli eurodiputati. ...

Questa matina una delegazione di deputati europe ha encontrato il comisario prefettizio bagnato.
Sono arrivati alle 10 sono andati via alle 13. Hanno visitato il campi dove sopravvivevano i cittadini africani.
“Il problema di Rosarno e un esempio de un problema europeo” ha detto López Aguilar, presidente degli eurodiputati.