Posts Tagged ‘nelson mandela’

Precisazioni sulla figura di Stephen Biko

19.Febbraio.2014 · Posted in punto di vista

Dopo il decesso di Nelson Mandela, primo presidente del Sudafrica eletto a suffragio universale, nonché Premio Nobel per la Pace nel 1993, ho letto in alcuni articoli e scritti riferimenti alla figura di Stephen Biko, attivista anti-apartheid sudafricano morto nel 1977 a causa delle violenze subite in carcere. ...

Dopo il decesso di Nelson Mandela, primo presidente del Sudafrica eletto a suffragio universale, nonché Premio Nobel per la Pace nel 1993, ho letto in alcuni articoli e scritti riferimenti alla figura di Stephen Biko, attivista anti-apartheid sudafricano morto nel 1977 a causa delle violenze subite in carcere.

(altro…)

La sete di libertà di Nelson Mandela

12.Dicembre.2013 · Posted in punto di vista

È estremamente difficile rimanere imparziali e distaccati scrivendo di un uomo come Nelson Mandela, che è parte della Storia non solo del Sudafrica. ...

È estremamente difficile rimanere imparziali e distaccati scrivendo di un uomo come Nelson Mandela, che è parte della Storia non solo del Sudafrica.

(altro…)

Nelson Mandela, l’uomo che seppe lasciare il potere

09.Dicembre.2013 · Posted in attualità

L’eredità immensa di Nelson Mandela, l’uomo che seppe lasciare il potere Morto ieri a 95 anni, il leader sudafricano che sconfisse l’apartheid dovrebbe essere un esempio soprattutto per i capi delle altre nazioni del continente. Unico personaggio in vita ad avere una giornata a lui dedicata, fu anche determinante per la lotta contro l’Aids ...

L’eredità immensa di Nelson Mandela, l’uomo che seppe lasciare il potere

Morto ieri a 95 anni, il leader sudafricano che sconfisse l’apartheid dovrebbe essere un esempio soprattutto per i capi delle altre nazioni del continente. Unico personaggio in vita ad avere una giornata a lui dedicata, fu anche determinante per la lotta contro l’Aids

(altro…)

Carotenuto ricorda l’altro Mandela

07.Dicembre.2013 · Posted in politica

Nelson Mandela: la battaglia per la memoria Metti una sera a cena venisse il bel sorriso ieratico di un elegante vecchio nero dai capelli bianchi. Quasi nessuno lo temerebbe o sarebbe razzista. È successo con Nelson Mandela nella sua età matura, dopo che per tre quarti della sua vita i benpensanti di tutto il mondo si ...

Nelson Mandela: la battaglia per la memoria

Metti una sera a cena venisse il bel sorriso ieratico di un elegante vecchio nero dai capelli bianchi. Quasi nessuno lo temerebbe o sarebbe razzista. È successo con Nelson Mandela nella sua età matura, dopo che per tre quarti della sua vita i benpensanti di tutto il mondo si erano uniti nell’odio contro il terrorista e il militante rivoluzionario disconoscendone le ragioni.

NelsonFidel

(altro…)

Sudafrica: Madiba scrive al presidente del Congo

16.Novembre.2009 · Posted in politica

Una lettera di Nelson Mandela (soprannominato Madiba) indirizzata a Denis Sassou Nguesso ha probabilmente fermato le conseguenze legali sul controverso libro del presidente congolese (Congo Brazzaville). La probabile prossima visita del ministro per l’edilizia, Tokyo Sexwale, nella Repubblica del Congo dovrebbe, secondo le attese, mettere fine alla crisi diplomatica che dura da settimane. Secondo il ...

https://i0.wp.com/i.telegraph.co.uk/telegraph/multimedia/archive/01506/book_1506139c.jpg?resize=254%2C159Una lettera di Nelson Mandela (soprannominato Madiba) indirizzata a Denis Sassou Nguesso ha probabilmente fermato le conseguenze legali sul controverso libro del presidente congolese (Congo Brazzaville). La probabile prossima visita del ministro per l’edilizia, Tokyo Sexwale, nella Repubblica del Congo dovrebbe, secondo le attese, mettere fine alla crisi diplomatica che dura da settimane.

Secondo il Sunday Independent, Madiba avrebbe scritto a Sassou Nguesso all’inizio di questo mese  per cercare di calmare le tensioni scoppiate, il mese precedente, a causa della prefazione del suo libro semi-autobiografico.

Straight Speaking for Africa” (questo il titolo del libro, “Parlando chiaramente per l’Africa”) comprendeva un piccolo discorso di Nelson Mandela fatto durante una visita del capo di stato a Città del Capo nel 1996. In quell’occasione Madiba faceva riferimento  a Sassou Nguesso come “uno dei nostri grandi leader africani”. Le sue parole sono state male interpretate come una prefazione al testo e un invito a leggere il volume.

Con un tono insolitamente duro, trattandosi soprattutto di un capo di stato, la Fondazione Nelson Mandela attaccava ciò che definiva uno “sfacciato abuso del nome del signor Mandela” e minacciava di adottare “azioni adeguate”.
 
Il governo congolese ha chiesto doverosamente le scuse e ha aggiunto che se non ci fosse stata un’azione conseguente anche loro avrebbero adottato delle misure.

Subito dopo lo scoppio della disputa, il signor Sexwale emergeva come il “middle-man”, il conciliatore, che ha concesso il permesso per l’uso delle parole, non per la prefazione ma come parte del testo del libro. La Fondazione ha doverosamente fatto marcia indietro rispetto all’iniziale presa di posizione.

Ancora non è chiaro se stavano proteggendo il signor Sexwale o se sia stato effettivamente male interpretato. In una lettera ricevuta il 2 novembre, Madiba diceva a  Sassou Nguesso che sebbene non abbia scritto una premessa al suo libro, ribadiva tuttavia le parole che aveva pronunciato 13 anni fa.

Il presidente congolese si è detto “soddisfatto” dalla lettera. Si è appreso inoltre che il signor Sexwale viaggerà nel Congo-Brazzaville venerdì per chiarire la vicenda una volta per tutte. Il portavoce del ministro, Chris Vick, ha detto che non essere “al corrente di questo viaggio”. Tuttavia una fonte vicina al lato congolese ha detto: “sappiamo che sta arrivando per chiarire ogni incomprensione su chi ha dato il permesso, per cosa e perché. Il 20 novembre è la data che ci è stata riferita per la sua visita”.

Un recente articolo pubblicato su Africa intelligence conferma e aggiunge che Mr. Sexwale è atteso a Brazzaville come il “messaggero della redenzione”.

Fonte: www.iol.co.za

Sudafrica: la tecnologia serve a cambiare il paese

04.Agosto.2008 · Posted in tecnologia

Il paese di Nelson Mandela non è conosciuto solo per le recenti violenze. Il Sudafrica è anche il paese che ospita un’importante organizzazione con l’obiettivo di aiutare la gente. Si chiama Heartlines forgood e usa le moderne tecnologie della comunicazione per far in modo che le persone si aiutino reciprocamente. Africanews.it ha intervistato via email ...

forgood.co.za-web Il paese di Nelson Mandela non è conosciuto solo per le recenti violenze.

Il Sudafrica è anche il paese che ospita un’importante organizzazione con l’obiettivo di aiutare la gente.

Si chiama Heartlines forgood e usa le moderne tecnologie della comunicazione per far in modo che le persone si aiutino reciprocamente.

Africanews.it ha intervistato via email la responsabile comunicazione di Forgood.co.za, Claire Taylor. (altro…)