Posts Tagged ‘mugabe’

Zimbabwe: miniera platino potrebbe favorire Mugabe

17.Marzo.2012 · Posted in politica

HARARE/JOHANNESBURG, 14 marzo – La resa di un proprietario di una miniera di platino alle domande dello Zimbabwe affinché lasci la maggioranza della società agli investitori neri, potrebbe favorire il partito Zanu-Pf del presidente Robert Mugabe che farà pressioni su altre società straniere prima delle prossime elezioni previste per quest’anno. ...

HARARE/JOHANNESBURG, 14 marzo – La resa di un proprietario di una miniera di platino alle domande dello Zimbabwe affinché lasci la maggioranza della società agli investitori neri, potrebbe favorire il partito Zanu-Pf del presidente Robert Mugabe che farà pressioni su altre società straniere prima delle prossime elezioni previste per quest’anno. (altro…)

Zimbabwe: generale muore a causa di un incendio

20.Agosto.2011 · Posted in attualità

HARARE, 16 agosto – Un generale pensionato dell’esercito dello Zimbabwe, nonché una delle figure chiave della lotta per la successione al presidente Robert Mugabe all’interno del partito ZANU-PF, è morto martedì a causa di un incendio scoppiato nella sua fattoria. ...

HARARE, 16 agosto – Un generale pensionato dell’esercito dello Zimbabwe, nonché una delle figure chiave della lotta per la successione al presidente Robert Mugabe all’interno del partito ZANU-PF, è morto martedì a causa di un incendio scoppiato nella sua fattoria. (altro…)

“I diamanti non sono per i politci” – Mugabe

02.Agosto.2010 · Posted in attualità

Il presidente dello Zimbabwe, Robert Mugabe, ha detto ieri che i diamanti del paese dovrebbero essere una risorsa per tutta la nazione. Mugabe lo ha sottolineato in un discorso in cui raccomandava ai politici di limitare l’appettito per l’arricchimento personale.“I diamanti non dovrebbero finire nelle tasche di pochi individui,” ha detto Mugabe davanti a migliaia ...

Il presidente dello Zimbabwe, Robert Mugabe, ha detto ieri che i diamanti del paese dovrebbero essere una risorsa per tutta la nazione. Mugabe lo ha sottolineato in un discorso in cui raccomandava ai politici di limitare l’appettito per l’arricchimento personale.

“I diamanti non dovrebbero finire nelle tasche di pochi individui,” ha detto Mugabe davanti a migliaia di persone durante il funerale di sua sorella Sabina davanti a un santuario dedicato agli eroi della guerra d’indipendenza dello Zimbabwe.

“Dovrebbero essere un aiuto a far prosperare l’intero paese. Coloro che hanno un grande appettito per l’arricchimento personale, per piacere limitatelo. Controlleremo affinché le rendite siano collettive e non individuali,” ha detto. “I leaders devono essere orientati verso la gente. Bisogna rispondere alle domande delle persone e non alle esigenze delle nostre tasche”.

Domenica scorsa ha aggiunto inoltre che “ci sono grandi prospettive per lo sviluppo del settore dei diamanti affinché diventi uno dei motori dello sviluppo economico del paese”. 

Il presidente Mugabe ha poi condannato le sanzioni imposte dall’occidente e la volontà di quest’ultimo di intromettersi nella politica del paese. “Abbiamo inviato una delegazione multipartitica all’Unione Europea affinché cerchi di rimuovere le sanzioni,” ha detto Mugabe. “Quella delegazione è tornata a mani vuote.”

“Le sanzioni devono finire. Stanno facendo del male alla nostra gente indipendentemente dalla loro appartenenza politica. Ancora oggi siamo trattati come se non fossimo i proprietari del nostro paese, come se lo Zimbabwe fosse proprietà dell’Europa e dell’America”,  ha aggiunto.

Fonte: Sapa

Indagato per aver insultato Mugabe

26.Gennaio.2010 · Posted in attualità

Il presidente dell’istituzione incaricata di scrivere una nuova costituzione democratica per lo Zimbabwe e’ indagato perche’ avrebbe insultato il presidente Mugabe chiamandolo “goblin”. La notizia e’ stata confermata venerdì scorso da alcuni avvocati. Douglas Mwonzora, questo il nome del parlamentare eletto tra le file del Movimento per il cambiamento democratico (MDC) del primo ministro Morgan ...

Il presidente dell’istituzione incaricata di scrivere una nuova costituzione democratica per lo Zimbabwe e’ indagato perche’ avrebbe insultato il presidente Mugabe chiamandolo “goblin”. La notizia e’ stata confermata venerdì scorso da alcuni avvocati.

Douglas Mwonzora, questo il nome del parlamentare eletto tra le file del Movimento per il cambiamento democratico (MDC) del primo ministro Morgan Tsvangirai e copresidente della commissione parlamentare per la nuova costituzione, avrebbe detto ai sostenitori del suo partito che l’ottantacinquenne Mugabe e’ un goblin.

Il parlamentare rischia una pena massima di un anno di carcere se sara’ dichiarato colpevole.

Nella mitologia tradizionale dello Zimbabwe i goblins sono piccoli esseri molto temuti e con poteri demoniaci.

Mwonzora avrebbe pronunciato questi commenti circa un anno fa durante un comizio politico prima delle elezioni parlamentari e presidenziali. L’accusa e’ stata sollevata solo ieri lunedì 25 gennaio, ha detto l’avvocato Lewis Uriri.

I funzionari del MDC hanno detto che le accuse contro Mwonzora fanno parte di un attacco deliberato da parte degli agenti per la sicurezza di Mugabe.

Il MDC ha vinto le elezioni ma e’ stato costretto ad un secondo turno alle elezioni presidenziali precedute da un’ondata di violenze di stato che hanno visto almeno 100 sostenitori del movimento di Tsvangirai uccisi e migliaia torturati e dispersi senza una casa.

Mugabe e’ stato dichiarato vincitore dopo il ritiro di Tsvangirai a causa delle violenze. L’elezione e’ stata universalmente dichiarata non valida a causa dei brogli. Poco dopo le nazioni dell’Africa meridionale sono intervenute per sostenere l’ingiusta soluzione di un governo condiviso tra i due partiti in cui il presidente assolutista controlla le forze della sicurezza.

Centinaia di persone sono state arrestate o multate in base alla legge dello Zimbabwe che considera un crimine fare commenti denigratori su Mugabe, il più vecchio capo di stato del mondo che e’ stato al potere per circa 30 anni.

Martedì, il presidente di un comitato provinciale del MDC nel sud dello Zimbabwe e’ stato arrestato per aver detto durante un comizio che i cittadini non devono più permettere a Mugabe di fregare la gente durante le elezioni.

La commissione per la nuova costituzione e’ stata creata perche’ parte dell’accordo di governo ma i suoi lavori sono stati rallentati dai continui veti dei parlamentari del Zanu-PF, il partito di Mugabe, che, secondo gli analisti, temono di perdere alle prossime elezioni democratiche tenute nel rispetto della costituzione garante dei diritti umani e dello stato di diritto.

Fonte: NEWS24, 20100122

Zimbabwe: si spera per fine impasse

16.Novembre.2009 · Posted in politica

I partner della coalizione di governo in Zimbabwe, il Movimento per il cambiamento democratico (MDC) e Zanu-PF, si sarebbero dovuti incontrare oggi ad Harare per colloqui decisivi sul futuro del paese. I leader regionali, infatti, hanno posto come data limite il 5 dicembre entro cui risolvere la crisi. Il presidente Jacob Zuma è atteso in ...


I partner della coalizione di governo in Zimbabwe, il Movimento per il cambiamento democratico (MDC) e Zanu-PF, si sarebbero dovuti incontrare oggi ad Harare per colloqui decisivi sul futuro del paese.

I leader regionali, infatti, hanno posto come data limite il 5 dicembre entro cui risolvere la crisi.

Il presidente Jacob Zuma è atteso in visita in Zimbabwe il 6 dicembre per verificare la risoluzione del problema. Il compito gli è stato assegnato dalla SADC, la comunità di stati dell’Africa meridionale, per facilitare il raggiungimento di un accordo.

Il portavoce del partito MDC, Nelson Chamisa, ha detto che i partiti non hanno altra opzione possibile che migliorare ciò che già hanno concordato quando hanno firmato il  GPA, l’accordo generale.

“Questo è un caso che non richiede giorni per essere risolto perché tutto è stato già concordato dai partiti. Perciò noi ci aspettiamo l’esecuzione integrale dell’accordo”, ha detto Chamisa.

Gli sforzi per ottenere un commento dai portavoce e dai politici del Zanu-PF sono stati vani. Tuttavia, secondo alcune fonti affidabili, si è appreso che il presidente Mugabe ha mostrato segni di voler cedere su alcuni punti.

Mugabe e Tsvangirai si sono incontrati la scorsa settimana in quella che chi ha assistito descrive come un incontro fruttuoso in cui hanno concordato un certo numero di riforme riguardanti i media.

Fonte: www.thestar.co.za

Commenti disabilitati su Zimbabwe: si spera per fine impasse Tags: , , , , , , ,