Posts Tagged ‘medici africa’

Un augurio da CUAMM

11.Gennaio.2018 · Posted in extrafrica

Riceviamo e pubblichiamo “Una targa antica ancora leggibile racconta i tanti anni di impegno spesi dal Cuamm in West Nile (nord ovest dell’Uganda). Si è lavorato molto e la situazione è migliorata anche se c’è ancora tanta povertà. Allora la gente scappava, ora ha una casa. Da qualche anno invece a scappare in Uganda sono ...

Riceviamo e pubblichiamo

“Una targa antica ancora leggibile racconta i tanti anni di impegno spesi dal Cuamm in West Nile (nord ovest dell’Uganda). Si è lavorato molto e la situazione è migliorata anche se c’è ancora tanta povertà. Allora la gente scappava, ora ha una casa. Da qualche anno invece a scappare in Uganda sono i sud sudanesi.

(altro…)

Amref se la piglia col G8 sulla salute in Africa

28.Maggio.2011 · Posted in varie

Alla chiusura del vertice di Deauville, AMREF Italia rileva come il G8 abbia esaurito la propria capacità di proposta e di visione politica in materia di salute globale. La Dichiarazione finale del vertice reitera stancamente la volontà degli Otto di sostenere un numero di iniziative in ambito sanitario avviate in passato (tra cui il Fondo ...

Alla chiusura del vertice di Deauville, AMREF Italia rileva come il G8 abbia esaurito la propria capacità di proposta e di visione politica in materia di salute globale.

La Dichiarazione finale del vertice reitera stancamente la volontà degli Otto di sostenere un numero di iniziative in ambito sanitario avviate in passato (tra cui il Fondo Globale per le pandemie, la Muskoka Initiative per la salute materno-infantile e GAVI per le vaccinazioni), ma non identifica alcuna priorità per il futuro, né una visione d’insieme capace di superare la frammentarietà delle molteplici iniziative elencate. (altro…)

Africa tra Europa e Cina-incontro a Padova il 12-2

07.Febbraio.2011 · Posted in varie

Riceviamo e pubblichiamo quest'invito di CUAMM Medici con l'Africa su una conferenza di Romano Prodi che si terrà a Padova il prossimo 12 febbraio. ...

Sabato 12 febbraio 2011
ore 9.30-13.00
Università di Padova – Aula Magna del Bo

Medici con l’Africa Cuamm in collaborazione con l’Università degli Studi di Padova e il Comune di Padova organizza l’incontro: AFRICA TRA EUROPA E CINA: QUALE COOPERAZIONE INTERNAZIONALE OGGI? NUOVI SCENARI, ATTORI, APPROCCI.

Incontro con Romano Prodi, Consulente dell’ONU per l’Africa e Professore alla CEIBS (China Europe International Business School) a Shanghai.

Un confronto urgente e sfidante per condividere analisi e prospettive, insieme a esponenti dell’Università, delle ong, del mondo finanziario e imprenditoriale.

Padova, 18 gennaio 2011 – È in atto un formidabile cambio della geografia della povertà, accompagnato dalla trasformazione dei donatori e dei modelli di cooperazione. All’attuale ritmo di crescita delle economie, in Asia si ridurrà la povertà interna, mentre nell’Africa sub-Sahariana, nei prossimi vent’anni, si concentrerà la metà dei poveri del mondo.

Parallelamente, cambiano gli obiettivi delle politiche di cooperazione.

I nuovi donatori mescolano aiuti e strategie commerciali. In particolare, la cooperazione cinese in Africa, priva di condizionalità, sembra essere vincente su quella europea.

In questo scenario, qual è il ruolo delle ong? Quali sfide attendono la cooperazione internazionale?

“MIO FRATELLO E’ AFRICANO” – medici con l’Africa

24.Maggio.2010 · Posted in varie

In occasione della Giornata Mondiale per l’Africa (che ricorre domani, 25 maggio) domenica 30 maggio Medici con l’Africa Cumm scende nelle piazze d’Italia per promuovere il diritto alla salute delle popolazioni africane. ...

AFRICA DAY: UNA GIORNATA PER DIRE INSIEME “MIO FRATELLO E’ AFRICANO”

Padova, 24 maggio 2010 – Nel 1960, 17 colonie africane ottennero l’indipendenza attraverso un movimento di liberazione che in poco tempo, il 25 maggio 1963, portò alla creazione dell’organizzazione dell’Unità africana. In questa data, ricordo di speranze e promesse spesso non mantenute, Medici con l’Africa Cuamm promuove un’iniziativa di piazza per esprimere l’impegno diretto a favore dell’Africa, continente amico.

Dopo l’adesione alla campagna “Mio fratello è Africano” da parte di personalità del mondo della cultura, dello spettacolo e dello sport la proposta di attivazione si sposta sul fronte del coinvolgimento della gente comune. Come Niccolò Ammaniti, Mago Forest, Niccolò Fabi e Veronica Pivetti hanno messo la faccia per dire che “esiste una sola razza, un solo mondo e quindi un solo diritto alla salute per tutti”, ciascuno è chiamato a fare la propria parte.

La speciale proposta di mobilitazione per l’Africa Day è realizzata in occasione dei 60 anni di attività di Medici con l’Africa Cuamm  e prevede un doppio fronte di coinvolgimento.

Grazie alla presenza di PUNTI INFORMATIVI in oltre 40 città italiane, è possibile aderire attivamente alla campagna, semplicemente indossando la maglietta “Mio fratello è Africano” e facendosi scattare una foto che verrà pubblicata sul fotobook del sito www.miofratelloafricano.it.

Contestualmente si sviluppa l’azione collettiva MANI IN AFRICA: grandi e piccoli sono chiamati a intingere le mani in barattoli di colore nero e lasciare l’impronta delle mani su un telo bianco a formare un ideale profilo del continente africano.

Un gesto concreto, seppure metaforico, per toccare con mano la terra africana, per sporcarci le mani insieme al nostro fratello africano. Il tutto arricchito da SPETTACOLI ed EVENTI (concerti, incontri, mostre) per avvicinare ancora di più la cultura africana.

L’iniziativa è organizzata e promossa dai gruppi locali di Medici con l’Africa Cuamm in collaborazione con altre realtà del mondo dell’associazionismo e del volontariato.

Per l’elenco delle città e il quadro completo delle iniziative: www.miofratelloafricano.it