Posts Tagged ‘marocco’

Marocco partner cruciale per l’Italia, Massari

02.Febbraio.2012 · Posted in politica

Il Marocco rappresenta per l’Italia “un partner cruciale, sia nei rapporti bilaterali, sia come elemento di stabilità per la regione nordafricana”: è questo il messaggio di fondo che l’inviato speciale per il Mediterraneo e il Medioriente, Maurizio Massari, ha trasmesso al governo e alle forze politiche di Rabat, nella sua prima missione nella regione. ...

Il Marocco rappresenta per l’Italia “un partner cruciale, sia nei rapporti bilaterali, sia come elemento di stabilità per la regione nordafricana”: è questo il messaggio di fondo che l’inviato speciale per il Mediterraneo e il Medioriente, Maurizio Massari, ha trasmesso al governo e alle forze politiche di Rabat, nella sua prima missione nella regione.

(altro…)

Il sistema Italia è interessato al Marocco, Hasani

09.Dicembre.2011 · Posted in economia

UN PONTE FRA LE IMPRESE ITALIANE E MAROCCHINE NEL CAMPO DELL’EFFICIENZA ENERGETICA E DELLE INFRASTRUTTURE Intervista a Manar Alaoui Hasani, Capo Dipartimento del Centro Regionale per gli Investimenti di Souss Massa Draa, in Marocco, durante la sua visita in Italia per incontrare l’imprenditoria italiana grazie al Programma Delegati di ITPO Italy-Unido, Ufficio dell’Organizzazione delle Nazioni ...

UN PONTE FRA LE IMPRESE ITALIANE E MAROCCHINE NEL CAMPO DELL’EFFICIENZA ENERGETICA E DELLE INFRASTRUTTURE

Intervista a Manar Alaoui Hasani, Capo Dipartimento del Centro Regionale per gli Investimenti di Souss Massa Draa, in Marocco, durante la sua visita in Italia per incontrare l’imprenditoria italiana grazie al Programma Delegati di ITPO Italy-Unido, Ufficio dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per lo Sviluppo Industriale (UNIDO). (altro…)

Elezioni in Marocco: soddisfazione ministro Terzi

29.Novembre.2011 · Posted in politica

La Farnesina registra con soddisfazione l’ordinato e pacifico svolgimento, il 25 novembre scorso, delle elezioni legislative in Marocco. Si tratta di un’ ulteriore prova della maturità e del senso di responsabilità che caratterizzano il popolo e le istituzioni marocchine. ...

La Farnesina registra con soddisfazione l’ordinato e pacifico svolgimento, il 25 novembre scorso, delle elezioni legislative in Marocco. Si tratta di un’ ulteriore prova della maturità e del senso di responsabilità che caratterizzano il popolo e le istituzioni marocchine. (altro…)

Intervista a Moulay Abdelghani Abouhani, Marocco

03.Luglio.2011 · Posted in Featured, Med in Italy 27-29 giugno 2011

Intervista a Moulay Abdelghani Abouhani, direttore generale dell’urbanistica, architettura e gestione del territorio presso il ministero dell’urbanistica e dell’habitat del Marocco. ...

Intervista a Moulay Abdelghani Abouhani, direttore generale dell’urbanistica, architettura e gestione del territorio presso il ministero dell’urbanistica e dell’habitat del Marocco. (altro…)

Marocco: referendum sulla costituzione il 1 luglio

18.Giugno.2011 · Posted in Featured

Il re del Marocco, Mohammed VI, ha annunciato i contenuti della nuova costituzione. Un testo che ridimensiona il ruolo del sovrano e assegna un vero potere al governo. ...

Il re del Marocco, Mohammed VI, ha annunciato i contenuti della nuova costituzione. Un testo che ridimensiona il ruolo del sovrano e assegna un vero potere al governo.
(altro…)

Campi di lavoro in Marocco-esperienza per giovani

11.Maggio.2011 · Posted in varie

Due associazioni, una italiana e una marocchina, promuovono un campo di lavoro in Marocco. L'esperienza è aperta a giovani dai 18 ai 30 anni. ...

OBIETTIVO: Promuovere e rafforzare il dialogo e lo scambio tra giovani di entrambi i paesi.

ATTIVITA’: lavori di sistemazione e allestimento di una casa riservata alle donne della comunità di Ribat El Khair. Il centro è stato creato con i contributi dell’Entraide National, al fine di mettere a disposizione delle donne della comunità di Ribat El Khair uno spazio dedicato allo scambio, all’apprendimento di mestieri locali/artigianali e all’educazione; creazione di uno spazio che anima la comunità e realizzazione di sessioni di gruppo per i giovani della comunità; realizzazione di un momento di incontro e scambio tra i giovani italiani e marocchini inserito da ALCI e gruppi giovanili nel dibattito “I giovani in movimento per la democrazia e i diritti umani”.  A conclusione del campo, una serata musicale sarà organizzata dai giovani in coordinamento con le comunità e gruppi musicali locali. E’ inoltre prevista una visita alla Medina di Fez e Walili vicino Meknes.

PARTNER LOCALE: Mouvement Alternative Citoyenne – ALCI

L’Associazione Mouvement Alternative Citoyenne (ALCI) è un’associazione non governativa indipendente e non profit.

ALCI è stata creata nel 2002 nella città di Fez essenzialmente da un gruppo di vari attori e attrici del mondo associativo, attive ed attivi nel campo dei diritti delle donne, dello sviluppo e della cittadinanza. ALCI ha ottenuto il riconoscimento legale nel 2004.

ALCI è un’associazione per lo sviluppo socio-democratico sostenibile, equo e partecipativo, come pure a favore della promozione dei diritti economici, sociali e civici. Mira a contribuire alla mobilizzazione del movimento sociale per inserirlo nel processo di trasformazione e edificazione dello Stato di Diritto, democrazia e uguaglianza.

Gli obiettivi di ALCI: Approfondire le norme di uguaglianza, cittadinanza e democrazia in campo sociale, economico e giuridico. Difendere i diritti della donna sulla base del diritto e dei trattati internazionali sui diritti umani. Lottare contro la discriminazione di genere. Contribuire allo sviluppo socio-economico partecipativo e egualitario. Mobilitare il movimento sociale per inserirlo nella gestione degli affari pubblici. Creare uno spazio per i giovani promuovendone l’integrazione nella sfera pubblica e la mobilitazione in quanto cittadini.

PERIODO: 3-23 Luglio

LUOGO: El Khair Ribat

Il centro urbano di El Kheir Ribat è situato a 70 km a sud est della città di Fez, a 40 km a est della città di Sefrou sull’altopiano che domina la valle di Wadi Zloul. Vi si accede da Sefrou dalla Strada Regionale n ° 504. Con una superficie dell’area urbana di 8 km2, il Comune urbano di El Kheir Ribat è equivalente a 1% della superficie della provincia di Sefrou.

ALLOGGIO: Casa dello Studente del centro urbano di Ribat El Kheir

LOGISTICA: I pasti sono previsti alla casa dello Studente. Sacco a pelo per delle escursioni in montagna.

PARTECIPANTI: minimo 6 massimo 14 italiani. Parteciperanno alle attività del campo anche 10 giovani marocchini/marocchine

TIPOLOGIA PARTECIPANTI: Età compresa tra i 18 e 30. Si richiede una buona conoscenza della lingua francese o inglese

Il termine di iscrizione per il campo è il 31 maggio 2011. Entro tale data andrà inviata la scheda di iscrizione all’indirizzo campidilavoro@arci.it.

La scheda di iscrizione viene inviata dallo staff campi di lavoro al momento della vostra pre-iscrizione all’indirizzo campidilavoro@arci.it (leggere il regolamento).

Africa e Medio Oriente: conferenza a Bologna, 11-5

03.Maggio.2011 · Posted in extrafrica

Africa e Medio Oriente: tra rivolte, dittature e restaurazioni. E' questo, in breve, il titolo della conferenza che si svolgerà a Bologna il prossimo 11 maggio 2011. ...

AFRICA E MEDIO ORIENTE: TRA RIVOLTE, DITTATURE, GUERRE E RESTAURAZIONI

SOMALIA, ERITREA, MAROCCO, ALGERIA, SIRIA E LIBIA

MERCOLEDì 11 MAGGIO 20,30

presso ong Cestas, via C. Ranzani 13/5/A, Bologna (P.ta San Donato) (altro…)

Sahara occidentale: marcia popolare a Casablanca

29.Novembre.2010 · Posted in attualità

Circa due milioni e mezzo di marocchini hanno preso parte domenica scorsa ad una “marcia popolare” a Casablanca per denunciare “la campagna di odio del Partito popolare spagnolo contro gli interessi del Marocco”. La notizia è riportata dall’agenzia di stampa marocchina, MAP. Da parte sua, il presidente dell’auto-istituita Repubblica Democratica Araba Saharawi (RASD) e segretario ...

Circa due milioni e mezzo di marocchini hanno preso parte domenica scorsa ad una “marcia popolare” a Casablanca per denunciare “la campagna di odio del Partito popolare spagnolo contro gli interessi del Marocco”. La notizia è riportata dall’agenzia di stampa marocchina, MAP.

Da parte sua, il presidente dell’auto-istituita Repubblica Democratica Araba Saharawi (RASD) e segretario generale del Fronte Polisario, Mohamed Abdelaziz, ha detto ieri che il Marocco ha trovato nel Partito popolare il capro espiatorio perfetto per difendersi dalle accuse sugli atti compiuti nel Sahara occidentale.

“Tre milioni di marocchini hanno preso parte alla marcia popolare, hanno detto gli organizzatori, due milioni e mezzo secondo le autorità locali”, scrive l’agenzia MAP.

L’obiettivo della manifestazione, nella più grande città del Marocco, indetta dai principali sindacati del paese, era quello di denunciare la “campagna di odio del Partito Popolare spagnolo contro gli interessi del Marocco” e per esprimere il rifiuto della risoluzione “ingiusta” del Parlamento Europeo. (…)

Fonte: Europapress

Sahara occidentale, storia di un territorio conteso

09.Novembre.2010 · Posted in attualità

Sahara occidentale, uno dei più antichi contenziosi territoriali in Africa. Si è celebrato il 6 novembre il 35° anniversario della “Marcia Verde”, in cui 350 mila civili marocchini guidati da re Hassan II entrarono nel territorio allora amministrato dalla Spagna, segnandone simbolicamente l’annessione. Fonte: Euronews ...

Sahara occidentale, uno dei più antichi contenziosi territoriali in Africa. Si è celebrato il 6 novembre il 35° anniversario della “Marcia Verde”, in cui 350 mila civili marocchini guidati da re Hassan II entrarono nel territorio allora amministrato dalla Spagna, segnandone simbolicamente l’annessione.

Fonte: Euronews

Sahara occidentale: cresce il numero delle vittime

09.Novembre.2010 · Posted in attualità

Un bilancio decisamente più grave, ma ancora non ufficiale, rispetto a quello fornito subito dopo gli scontri avvenuti ieri a Laayoune, nel Sahara occidentale. Le cifre si attestano a undici saharawi morti e 723 feriti. 6 vittime tra le forze marocchine. Fonte: Euronews ...

Un bilancio decisamente più grave, ma ancora non ufficiale, rispetto a quello fornito subito dopo gli scontri avvenuti ieri a Laayoune, nel Sahara occidentale. Le cifre si attestano a undici saharawi morti e 723 feriti. 6 vittime tra le forze marocchine.

Fonte: Euronews